Skip to main content

Myrta Merlino oggi ha salutato il pubblico di Canale 5: si chiude la stagione di Pomeriggio 5, la prima senza Barbara D’Urso. Ma come è andata? Vediamo quali sono stati i punti di forza e quali di debolezza della nuova conduzione.

La decisione di Piersilvio Berlusconi di sostituire Barbara D’Urso, padrona di casa dal 2008, con Myrta Merlino ha un po’ destabilizzato il pubblico. I telespettatori non hanno premiato la scelta e gli ascolti lo hanno dimostrato: il Pomeriggio 5 di Myrta Merlino non è mai decollato nello share, toccando i punti più bassi del pomeridiano televisivo. Myrta ce l’ha messa tutta a conquistare i telespettatori e dopo diverse voci di corridoio che la vedevano sostituita da altre colleghe, i vertici di Mediaset l’hanno confermata per la prossima stagione. Evidentemente, la Merlino ha convinto i dirigenti vista la nuova linea editoriale: meno trash, più sobrio rispetto a prima, nell’ultima conferenza stampa Berlusconi si è ritenuto soddisfatto di Pomeriggio 5. Vediamo un po’ nel dettaglio cosa è piaciuto di più ai telespettatori e cosa invece no.

Tra Ferragnez e assenze: tutti i flop di Myrta

Myrta Merlino ha ereditato da Barbara D’Urso oneri e onori: non solo il rotocalco di costume e gossip, ma anche i temi sociali e la cronaca. Myrta ha sempre affrontato nella prima parte del programma i casi di cronaca nera più importanti del giorno per poi passare ad aiutare  la gente più bisognosa. La Merlino si è focalizzata soprattutto nelle truffe agli anziani, raccontando ogni giorno storie di anziani vittime di estorsioni e inganni da parte di truffatori. Forse troppe, visto che sui social i telespettatori si sono lamentati delle puntate monotematiche. Lo stesso avviene con il tema Fedez e Chiara Ferragni: molti commenti su Twitter e Instagram dimostrano che da casa non è stato apprezzato l’accanimento della Merlino e dei suoi inviati nei confronti dei Ferragnez. Tanto che Fedez stesso aveva attaccato briga con Pomeriggio 5.

In poche parole, secondo i telespettatori a Myrta Merlino è mancata la varietà di argomenti. Se ogni giorno si parla delle stesse cose, certo che poi il pubblico lascia e gli ascolti perdono colpi. Un altro difetto di questa stagione è stata la quantità di assenze fatte dalla conduttrice: a ogni ponte del calendario, Myrta si assentava e questo i telespettatori non lo hanno gradito. Mancava la stabilità, il potersi affidare ad una presenza fissa, visto che Myrta spesso e volentieri è stata sostituita da Giuseppe Brindisi.

Le donne di Myrta Merlino: i top del nuovo Pomeriggio 5

Non ci sono solo critiche a Myrta, ovviamente la conduttrice ha anche motivi di plauso. Vista la nuova linea editoriale, la Merlino si è trovata a dover affrontare temi leggeri senza scadere nel trash. Anziché affrontare temi potenzialmente a rischio trash, Myrta si è concentrata sul costume e l’attualità, su temi come maternità e femminismo. Dalla polemica sul corpo di Elodie al desiderio di adozione di Elettra Lamborghini, a Pomeriggio 5 si è parlato tantissimo del corpo delle donne in tutte le sue varie forme, celebrando anche la naturalezza delle rughe senza ricorrere alla chirurgia. E di donne si è parlato per tutta la stagione, a partire dalla cronaca sulla salute di Kate Middleton alla confessione commovente di Eleonora Giorgi. L’attrice infatti aveva confessato in diretta a Myrta di aver ricevuto la diagnosi di un tumore al pancreas.

A fine della puntata di oggi, tutti gli ospiti del programma hanno salutato Myrta con un video, facendola scoppiare in lacrime. Gli opinionisti hanno ringraziato Myrta per l’eleganza con cui ha gestito la sua prima stagione di Pomeriggio 5. Ora diamo il via a Pomeriggio 5 News, con Simona Branchetti al timone.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.