Connect with us
chiara ferragni e fedez, brindisi con il Creon

News

Fedez, Chiara Ferragni e gli altri Vip che soffrono della sindrome dell’impostore

Colpisce almeno una volta nella vita il 70% delle persone: hanno confessato questa loro fragilità personaggi di grande successo

Fedez e Chiara Ferragni hanno rivelato pubblicamente di soffrire della sindrome dell’impostore. La stessa sindrome che ha colpito anche Aurora Ramazzotti, la figlia di Eros e Michelle Hunziker, e Miriam Leone. Ma a confidare questa debolezza pure star internazionali quali Lady Gaga, Michelle Obama, Tom Hanks, Michelle Pfiffer, Penelope Cruze.

Della sindrome dell’impostore ne soffre almeno una volta nella vita il 70% delle persone. Come funziona il cervello di chi soffre di questa strana percezione? Se qualcuno ci riserva un complimento non gli crediamo, se ci viene affidato un incarico prestigioso pensiamo di non meritarlo o siamo certi che siano arrivati a noi perché altri lo hanno rifiutato.

Inoltre ogni minima critica ci ferisce nel profondo perché riconferma la scarsa opinione che abbiamo di noi. In assoluto contrasto con quella, altissima, che abbiamo degli altri, tutti gli altri, noi esclusi. Basandosi sostanzialmente sulla bassa autostima, questa caratteristica colpisce in maggioranza le donne.

A dare il nome impostore a questo atteggiamento sono state, nel 1978, due psicologhe americane, Pauline Clance e Suzanne Imes. Si è arrivati alla diagnosi finale grazie ad uno studio su 150 donne con caratteristiche simili: carriere e intelligenze brillanti ma la sensazione di essere inferiori al giudizio positivo che ricevevano da amici e colleghi.

I sintomi della sindrome dell’impostore

Ci si crede meno capaci e intelligenti di quanto si è, quindi si evitano, se possibile, le valutazioni e i test. Se qualcuno ci elogia siamo subito preoccupati di deluderlo in futuro, con prestazioni meno soddisfacenti. Si tendono a ricordare i fallimenti molto più che i successi. Ci si sottrae a progetti o impegni per paura di fallire. Non si è mai soddisfatti di ciò che si è ottenuto, convinti che avremmo potuto fare di meglio.

Malgrado venga definita con un termine medico e si parli di sintomi, in realtà non è un vero e proprio problema psicologico anche se spesso condiziona la vita. Sicuramente un aiuto esperto può aiutare a superare la faccenda con maggiore facilità.

Le parole di Fedez e Chiara Ferragni

In un’intervista rilasciata qualche tempo fa al Corriere della Sera Chiara Ferragni ha ammesso di aver sofferto della sindrome dell’impostore agli inizi della sua carriera:

“Quando ho iniziato ad avere successo ed ero ancora una ragazzina, in tanti mi attaccavano. Molte persone più adulte di me mi criticavano. Così sentivo di non meritare quello che mi stava succedendo. Ascoltando chi invece mi seguiva e mi sosteneva mi ripetevo: ‘Perché mai dovrebbero credere in me?’”

Chiara Ferragni è riuscita a cambiare i propri pensieri con grinta, tenacia e determinazione:

“Di colpo ho avuto un’illuminazione. Mi sono detta: “Sto facendo una cosa innovativa, ho un team bellissimo: io so quanto valgo”. È fondamentale avere la consapevolezza del proprio valore. Oggi, quando mi capita di dimenticarmene, rileggo il taccuino in cui scrivo ogni caratteristica, obiettivo raggiunto, esperienza portata a termine che mi rendono fiera di me. È importante riconoscerci dei meriti, darci una pacca sulla spalla e dire: hai raggiunto degli obiettivi, devi esserne fiera. Bisogna fermarsi più spesso per apprezzare quanto di buono si è fatto. Siamo portati a notare i successi e le capacità altrui e spesso siamo severi con noi stessi. Piuttosto, la chiave è trasformare i nostri difetti in punti di forza”

Fedez deve i conti con la sindrome dell’impostore da anni:

“Per come sono fatto non riesco a vedere le cose positive, e non ho la percezione del potere. Io guardo a tutto il resto. Sono un narcisista pessimista, esattamente l’opposto di Berlusconi. Altro che io, io: ho la sindrome dell’impostore, un pessimismo cronico. Vedo gli intellettuali che ancora corrono a cercare di stroncare chi è fuori dal loro circolino, che devono svilire chi viene da Internet, perché è il luogo in cui si esprime la pancia del paese, come se nel loro ambiente non fosse la stessa cosa”

La confessione di Aurora Ramazzotti

Aurora Ramazzotti, la figlia di Eros e Michelle Hunziker, ha invece fatto sapere:

“Le persone tendono a pensare che se sei fortunato e hai una vita agiata non sei titolato a soffrire. La mia paura è non essere all’altezza di quello che si aspettano gli altri, ho la sindrome dell’impostore che mi fa pensare che non mi meriti certe opportunità”

Le altre Vip con la sindrome dell’impostore

“Devo ricordare a me stessa ogni mattina che sono una superstar: solo in questo modo riesco ad affrontare la giornata”, ha affermato Lady Gaga. Mentre Miriam Leone ha detto: “Vivo perennemente la sindrome dell’impostore: sarò all’altezza?”. 

Tom Hanks ha invece dichiarato: “C’è sempre un momento in cui ti trovi a pensare a quando gli altri si accorgeranno che sei un truffatore”. Maisie Williams, Aria in Game of Thrones, ha confidato:

“Soffro della sindrome dell’impostore. Quella che ti fa chiedere: “Ma davvero proprio io sto recitando?”

Per info email: [email protected] instagram: cheloidea21

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top