Connect with us

Un medico in famiglia

Un medico in famiglia: Gabriele Paolino si racconta in Esclusiva per Gossip e Tv

paolinoGABRIELE PAOLINO IN ESCLUSIVA A GOSSIP E TV: “VI RACCONTO LA MIA ESPERIENZA IN CASA MARTINI”. Lo abbiamo conosciuto per la prima volta nel 2009 con l’attesissima sesta stagione di Un medico in famiglia: è Gabriele Paolino, 13 anni non ancora compiuti, romano, che nella fortunata fiction di Raiuno interpreta il ruolo di Libero Martini junior, da tutti conosciuto come Bobò. Sugli schermi da quando aveva 6 anni, Gabriele da allora di strada ne ha fatta parecchia, diventando uno dei volti principali dell’amatissima fiction made in Rai che ieri sera ha salutato il pubblico con la tredicesima puntata dell’ottava stagione, registrando picchi del 27% di share con oltre 6 milioni di telespettatori. Intervistato in Esclusiva per Gossip e Tv, Gabriele Paolino si è raccontato ai nostri microfoni parlandoci della sua esperienza sul set di Un medico in famiglia. 

Gabriele Paolino: giovanissimo, ma già famosissimo. Negli anni sei stato protagonista di diversi film e serie Tv di successo della Rai quali “Don Matteo”, con Terence Hill, e “Miacarabefana.it” con Veronica Pivetti, ma il tuo debutto è avvenuto quando avevi solo 6 con il film per il cinema “Saturno Contro”, diretto da Ferzan Ozpetek. Eri quindi piccolissimo. Che ricordo hai di quell’esperienza?

Mi è rimasto impresso l’accento particolare di Ferzan. Era anche molto paterno, lui mi insegnava le battute personalmente, mi spiegava come dirle, mi diceva le espressioni che dovevo fare, i movimenti del corpo. Si accorgeva subito quando non mi concentravo e mi gridava scherzosamente dalla sua postazione regia “T’ammasso!” (ti ammazzo). Io scoppiavo a ridere e se continuavo veniva il più vicino possibile restando però sempre fuori campo e mi fissava. Ancora oggi ho dei ricordi nitidissimi di lui, mi ha insegnato molto”.

La fiction che ti ha dato la vera popolarità, però, è senza dubbio “Un medico in famiglia”. Ti va di raccontarci la tua esperienza in casa Martini?

E’ la definizione giusta “casa”, è davvero una grande famiglia, non solo tra attori ma con tutto il gruppo costumisti, trucco, fonici, fotografia, autisti e macchinisti. Devo dire che quest’anno all’inizio è stato un po’ difficile perchè la produzione e Rai Fiction hanno cambiato un gran numero di persone e non è stato facile abituarsi a non vedere più “parte della famiglia” ma poi abbiamo accolto i nuovi tecnici, fonici e adesso anche loro fanno parte della famiglia Martini”.
 
Con Domiziana Giovinazzo e Yana Mosiychuk, che nella fiction interpretano rispettivamente Elena e Inge, nella finzione tua sorella e la tua sorellastra, siete amici anche nella vita reale? Vi sentite o vedete ogni tanto?

“Con Domiziana ci sentiamo e vediamo più di frequente e le nostre sorelle, quelle vere, sono amiche tra loro, come le nostre mamme. Yana invece vive a Livorno. Sono in contatto anche con  Eleonora Cadeddu (Annuccia) e ogni tanto scambio sms con Margot Sikabonyi (Maria). Insomma tra fratelli ci si sente”.

Parliamo un po’ di Bobò, che è un ragazzino buono, possiamo dire che non ha preso nulla dal fratello Ciccio che, come tutti ricordiamo, alla sua età era tremendo e ne combinava di tutti i colori in casa Martini. Sei realmente così nella vita? Fai mai arrabbiare mamma e papà?

“Io vivo con mia mamma perchè i miei genitori sono separati. In genere sono tranquillo ma poi, come ogni ragazzino della mia età, ci sono delle volte in cui la faccio arrabbiare. Quando mamma mi sgrida ci teniamo il broncio per un po’ ma poi vado da lei, le chiedo scusa e mi perdona sempre con un abbraccio e tanti baci. Mia mamma è super!“.

Senti Gabriele, ti capita mai di essere chiamato Bobò dagli amici, dai compagni di scuola o magari da persone che ti incontrano per strada?

“Ormai mi ci sto abituando, a scuola per tutti sono Gabriele e anche per i miei amici, ma quando vado fuori magari a mangiare una pizza o a fare una passeggiata e vedo dei ragazzi che cominciano a guardarmi e a sussurrare “è quello di un medico in famiglia” ancora un po’ mi imbarazzo”.

Bobò ha il nonno più famoso d’Italia: l’amatissimo nonno Libero, interpretato dal grande Lino Banfi. Dopo tutti questi anni lo consideri realmente un po’ tuo nonno?

“Si certo, considero Lino Banfi come un nonno e Giulio Scarpati come un secondo papà”.

Cosa vorresti fare da grande? Sarai un attore o sogni un altro mestiere?

“Ormai in Italia si parla sempre più spesso del lavoro precario e quindi direi che l’importante è avere un’occupazione. Continuare a fare l’attore non mi dispiacerebbe, ma va bene anche un altro mestiere, non ho ancora deciso”.

Ma ne hai di tempo per decidere. Grazie Gabriele per essere stato con noi oggi, anzi ti chiamo Bobò! Ti va di lasciare un messaggio per i lettori di Gossip e Tv?

Ai lettori di Gossip e Tv voglio dire una cosa che dice sempre mia mamma: nella vita l’importante è la salute, impegnarsi per ottenere ciò che si vuole e sorridere, pian piano tutto si risolve. È un’ottimista e lo sono anch’io! Un abbraccio. Spero di continuare a tenervi compagnia nelle future domeniche. Gabriele“.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Un medico in famiglia

Post Popolari

Scelti per voi

To Top