Connect with us

Amici

Serale Amici 18, il passato inaspettato di Vincenzo Di Primo: “Piangevo ogni sera”

Vincenzo ballerino Amici 2019Amici 18, Vincenzo di Primo al Serale: il passato difficile del ballerino

Una storia difficile, quella di Vincenzo di Primo, tra i ballerini favoriti alla vittoria del Serale di Amici 18 (ammesso che Maria De Filippi voglia confermare il premio di categoria). Tra i suoi rivali più agguerriti Rafael Quenedit che ha stregato tutti con la sua eleganza. Vincenzo comunque vola basso e sa bene che il percorso è lungo e ricco di imprevisti. Come lo è stata la sua vita, condizionata da una situazione economica non proprio favorevole ma al tempo stesso da tanto impegno e tanta tenacia da parte di due genitori che hanno sempre cercato di fargli coltivare il sogno della danza.

Serale Amici 18, le parole di Vincenzo a Valentina: “È stata dura”

“Mio padre – queste le parole di Vincenzo a Valentina Vernia nel giardino della casetta blu – non ha un lavoro fisso, quindi lavorava una volta ogni tanto. C’era solamente mia madre che comunque manteneva quasi tutta la famiglia facendo le pulizie e metteva 10 euro per la scuola di danza. Quei soldi c’erano sempre anche se mancavano le cose a casa. La danza – ha così proseguito il ballerino di Amici parlando dell’amore ricevuto dai suoi genitori – per loro è sempre stata in primo piano e questa cosa è stata bellissima, anche se da parte mia c’era sempre la paura di non riuscire a ripagarli. Poi quando sono andato a Vienna con una borsa di studio mi pagavano tutto tranne il cibo: non era sempre facile. Alle volte neanche tornavo. Anche quando facevo lo spettacolo di fine anno mio padre sarà venuto una volta… È stata dura”.

News Serale Amici, Vincenzo e una vita di sacrifici: “Ero l’antidanza”

Valentina sembra essere rimasta molto colpita dalle sue parole: “Il bello è che anche noi siamo orgogliosi di loro”, ha infatti aggiunto a un certo punto parlando dei genitori. “Non finirò mai di dire grazie – così ha poi continuato un Di Primo quasi emozionato –. Mi ricordo ancora la prima volta: sono partito per Vienna e mia madre mi ha accompagnato. Le lacrime… Nel mio primo periodo piangevo ogni sera perché comunque ero piccolo, immaturo e sapevo che i miei non potevano venire spesso. Ci sono persone – questi alcuni passaggi più belli del suo discorso – che arrivano ad un punto altissimo solo perché sono nati magari con delle belle gambe, dei bei piedi. Io quando ero piccolo ero l’antidanza: avevo le ginocchia legate, i piedi non belli, flessibilità zero. Non avevo quelle doti fisiche che mi hanno aiutato: ho veramente lavorato e ne sono fiero. Quando sei in scena così balli ma balli con un’altra intensità”.

Le ultime novità sul Serale di Amici

A questo discorso la Vernia non ha potuto che rispondere con dichiarazioni sul proprio passato che anche in questo caso ci hanno spiazzato: la ballerina infatti si sarà sentita senz’altro vicina a Vincenzo e sicura del fatto che uno come lui avrebbe potuto capire la sua sofferenza. Dietro a ogni artista c’è quasi sempre una storia dolorosa, fatta di sfide, rinunce e di grandissimi sacrifici: è bello che Amici di Maria De Filippi sia anche un esempio di come il successo si costruisca in questo modo. In attesa della prima puntata del 30 marzo vi ricordiamo che stando al suo ultimo post Vittorio Grigolo sembra più determinato che mai e che assieme a Ricky Martin darà senz’altro spettacolo. Pronti per il Serale?

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...

Amo il trash. Amo Malgioglio. Amo Tina Cipollari. Adoro Maria De Filippi

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Amici

Post Popolari

Scelti per voi

To Top