Connect with us

Televisione

Sabrina Paravicini 6 mesi di chemioterapia, il doloroso racconto: “Passerà tutto”

Sabrina Paravicini, lotta tumore: il doloroso racconto dopo l'operazioneSabrina Paravicini, il tumore è scomparso ma continua la battaglia: il nuovo messaggio dopo l’operazione

Continua la battaglia di Sabrina Paravicini. L’indimenticabile interprete dell’infermiera Jessica nella storica serie Un medico in famiglia, ha scoperto di avere un cancro al seno. Da quel momento ha iniziato a raccontare il suo percorso su Instagram, aggiornando quotidianamente fan e follower e dimostrando grande forza e tanto coraggio. Lo scorso 5 settembre si è sottoposta all’operazione per la demolizione del seno, raccontando che il tumore era già scomparso al 100%. Tuttavia, data l’aggressività del suo tumore, come da protocollo, si è sottoposta all’operazione per evitare il rischio in futuro di una recidiva. Tornata a casa, con un nuovo messaggio social ha raccontato i dolori e i problemi del post-operazione. Dopo sei mesi di chemioterapia ha avuto un momento di sconforto, chiedendosi quando tutto finirà. Nonostante tutto, l’attrice continua ad essere positiva e continua a ripetere quello che ormai è diventato un mantra: “Fin qui tutto bene”. La madre e il figlio sono con lei, così come i sempre più numerosi utenti che le regalano affetto e sostegno.

Come sta Sabrina Paravicini? Il doloroso racconto dopo l’operazione al seno: “Mi sembra peggio di prima, ma passerà”

“Sveglia da questa mattina alle 6. Sveglia per i dolori e i drenaggi che tirano sotto al braccio. Il braccio sinistro non lo posso muovere. Ogni sera mi mette a letto la mia mamma, ci metto alcuni minuti prima di trovare la posizione giusta, a volte il dolore è così forte che mi vengono le lacrime agli occhi, a volte mi sale proprio il pianto: non riesco a respirare e mi affanno e questo affanno mi scatena un pianto meccanico che mi comprime i muscoli del petto e il dolore è ancora peggio. Poi trovo una posizione e mi addormento. La mattina mi sveglio come se mi avessero appoggiato sul petto un blocco di cemento”, scrive Sabrina Paravicini dopo l’operazione su Instagram. L’attrice e sceneggiatrice si sfoga e racconta i suoi tristi pensieri: “Stamattina non riuscivo ad alzarmi, neppure facendo leva con il braccio destro. Guardavo il soffitto e pensavo: ma quando finirà? Sei mesi di chemioterapia e ora sono qui nel letto e mi sembra peggio di prima”. Ma quando pensi di non farcela, ce la fai. È questo il messaggio che vuole lanciare: “Ho cercato su google foto di cicatrici post mastectomia e ho pianto. Non per me, per le donne che vedevo nelle foto. Ma erano tutte sorridenti e allora ho pensato: finirà, presto finirà. Non mi voglio stancare di questo viaggio. Passerà. Passerà tutto. Ho fatto forza sul braccio e mi sono messa in piedi”.

Sabrina Paravicini, la bella notizia e il ringraziamento a Stefania Rocca

Ma questa mattina (13 settembre 2019), Sabrina Paravicini ha voluto condividere anche un bella notizia. Il suo docu-film Be Kind (Un viaggio gentile all’interno della diversità) è in concorso all’Otranto Film Fund Festival. Il progetto racconta la storia di suo figlio Nino, affetto dalla sindrome di Asperger. Così ha ringraziato la collega: “Io e Nino siamo grati a Stefania Rocca di avere voluto in concorso Be Kind all’Otranto film fund festival. Questa sera ci sarà la proiezione”. E poi aggiunge felice: “Evviva la gentilezza, evviva il cinema”.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top