Connect with us
diodato-fiorello-amadeus

Televisione

I 5 show televisivi più visti del 2020: dominio delle donne sugli uomini

I programmi trasmessi durante il corso dell’anno ci hanno permesso di svagarci e rendere meno cupe le nostre serate. Tra grandi conferme e sorprendenti novità, ecco quelli più visti e seguiti

Il 2020 è stato un anno in cui anche la televisione ha dovuto trovare dei nuovi registri per rinnovarsi e mostrarsi al pubblico in forme e vesti diverse. Per non annoiarlo, per fargli compagnia, per intrattenerlo e sganciarlo dal marasma di notizie infelici trasmesse dai vari telegiornali.

Un anno all’interno del quale abbiamo visto nascere programmi interessanti, che rivedremo anche con l’arrivo del nuovo anno, e show che hanno confermato il successo di alcuni titoli intramontabili.

Vediamo insieme quali sono stati i 5 show televisivi più visti e seguiti del 2020 che ci hanno permesso di staccare e saputo tenere compagnia anche nei mesi più duri e cupi dovuti al lockdown.

1) 70° Festival di Sanremo (febbraio)

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul Festival di Sanremo. È una regola non scritta che per noi italiani rimanere una delle più importanti. Nessuno può esimersi dal vedere, commentare, giudicare la kermesse canora più famosa del nostro Paese.

Una consuetudine che ci fa rimanere incollati davanti al piccolo schermo per cinque lunghe, lunghissime serate ad ascoltare ogni canzone, guardare ogni outfit e sperare nella vittoria del nostro beniamino.

Quest’anno più che mai, è stato il nostro punto di riferimento. C’è stato un prima e un dopo Sanremo 2020. Lo show per eccellenza che ci ha unito prima della grande tragedia data dall’evolversi della pandemia di Coronavirus.

Il direttore artistico e conduttore, Amadeus, ha portata avanti, dal 4 all’8 febbraio 2020, l’enorme macchina che si muove intorno al Festival e con i suoi 24 cantanti in gara ha reso immortali gli ultimi momenti speciali di questo anno da dimenticare.

Un successo impressionante: durante le cinque lunghe serate si sono raggiunti picchi di ascolti mai registrati nelle ultime edizioni. La media di telespettatori fedeli alla kermesse è stata di oltre 10 milioni e 110 mila, con uno share pazzesco pari al 54,8%.

La geniale comicità di Fiorello, la poetica cantata da Tiziano Ferro hanno accompagnato Amadeus lungo tutte le puntate. Le 9 donne che si sono alternate sul palco dell’Ariston e lo show venutosi a creare all’interno del programma stesso (bagarre Morgan-Bugo su tutti) hanno prodotto un’edizione indimenticabile che rimarrà negli annali del Festival.

2) C’è posta per te (gennaio-marzo)

Se chiedete in giro qual è il programma più amato ed emozionante del palinsesto televisivo italiano, tutti vi risponderanno allo stesso modo: C’è posta per te. Il format creato da Maria De Filippi agli inizi del 2000 è una certezza inossidabile negli anni.

Un successo che travolge: ci fa piangere, sorridere, ridere a crepapelle, arrabbiare e indignare. Nessuno, più della De Filippi, riesce a raccontare storie struggenti, gioiose, alle volte surreali, con il suo garbo, la sua compostezza, seria ma materna.

Quest’anno, giunto alle sua ventitreesima edizione, C’è posta per te è andato in onda dall’11 gennaio al 14 marzo e ha raggiunto il più grande successo di pubblico degli ultimi 15 anni. Nei lunghi sabati dell’inverno di Canale 5 sono andate in onda nove puntate che hanno raggiunto ben 6 milioni di telespettatori, con il 29,7% di share.

Una popolarità che si conferma di anno in anno e che diventa sempre più una certezza grazie all’affetto lampante da parte del pubblico.

3) Tu si que vales (settembre-novembre)

È il secondo gioiellino made in Maria De Filippi della nostra top 5. Lo show familiare autunnale del pubblico di Canale 5. Un must che ha un target talmente ampio ed eterogeneo che riesce a mettere tutti d’accordo.

Giunta quest’anno alla sua settima edizione, è il talent show “generalista” a cui si rivolgono tutti quelli che sentono di avere un talento, un’abilità da affermare e trasmettere a una vasta platea.

L’ideatrice Maria De Filippi, anche quest’anno si è fatta accompagnare dall’amico e co-ideatore Gerry Scotti, da Rudy Zerbi e Teo Mammucari. In occasione della settima edizione, Tu si que vales è andato in onda per 12 serate (l’edizione con più puntate in assoluto finora) e ha raggiunto una media di pubblico pari a 4 milioni e 900 mila con uno share pari al 26,1%.

4) Amici 19 serale (febbraio-aprile)

Un’edizione inedita che ha dovuto fare i conti con l’arrivo della pandemia. Questo ha comportato uno stravolgimento del format che ha dovuto fare a meno del pubblico in studio, colonna portate e – fino ad allora – indispensabile.

Anche in questa edizione di Amici, la De Filippi ha saputo rinnovarsi, pur rimanendo fedele allo scopo originario dello spettacolo. Non ci sono state squadre, ma i concorrenti hanno potuto decidere autonomamente chi sfidare e giocarsi la proprio possibilità con più libertà.

Le sei puntate sono state vissute con estremo rispetto nei confronti delle regole anti-covid. Anche il momento della proclamazione, da sempre fatto di grandi abbracci e condivisione, è stato vissuto con rigore e senza contato fisico tra i ragazzi.

L’affetto e la fidelizzazione al programma da parte dei telespettatori, anche in questo caso, è stata lampante. Con una media di 4 milioni e 227 mila di appassionati e uno share del 20,16%, Amici di Maria De Filippi si conferma il talent show più visto dell’anno.

5) Il cantante mascherato (gennaio)

Il cantante mascherato è stata la vera novità dell’anno. Uno show rivelazione che ha appassionato grandi e piccini grazie alla sua identità innovativa e sorprendente.

Milly Carlucci ha portato su Rai Uno un nuovo talent musicale all’interno del quale i protagonisti erano mascherati, irriconoscibili e dovevano esibirsi portando in scena il proprio personaggio.

Alla giuria in studio e al pubblico da casa è stato dato il compito di scoprire chi si nascondesse dietro quelle enormi maschere. Un gioco divertente che ci ha tenuti incollati allo schermo per quattro puntate, durante le quali ognuno di noi ha potuto ipotizzare voci e personaggi abbinati alle maschere sul palco.

Un seguito molto interessante che ha raggiunto ben 4 milioni e 170 mila telespettatori, con uno share pari al 20,3%. Uno show moderno, attuale, che ha coinvolto gran parte del pubblico che adesso non vede l’ora di poterlo rivedere a partire dal 29 gennaio 2021.

Tre programmi su cinque sono della De Filippi: stakanovista infallibile

I cinque show che abbiano descritto sono stati quelli che, nel corso dell’anno, hanno raggiunto il più grande seguito di pubblico. Quattro programmi su cinque sono stati condotti da donne. Tre programmi su cinque appartengono alla produzione di Maria De Filippi.

La conduttrice Mediaset è diventata una certezza assoluta che rende gloria a tutto il palinsesto messo in campo da Canale 5. Ogni anno appare sempre più impossibile competere contro di lei.

L’unico show eterno che riesce a scalfirla è il Festival di Sanremo, motivo per cui C’è posta per te ogni anno salta la programmazione durante la settimana della messa in onda della kermesse canora.

Un plauso va di certo alla voglia di innovazione data da Rai Uno e Milly Carlucci che con Il cantante mascherato si sono aggiudicati al primo colpo un grande seguito e affetto da parte del pubblico.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top