Connect with us
patrick dempsey e alessandro borghi

Televisione

Diavoli seconda puntata, le anticipazioni: la trappola di Dominic

patrick dempsey e alessandro borghiAnticipazioni Diavoli, la seconda puntata venerdì 24 aprile: cosa è successo nei primi due episodi

Le anticipazioni sulla seconda puntata di Diavoli non vi deluderanno. Con i primi due episodi siamo entrati nel mondo dell’alta finanza ai tempi dell’ultima grande crisi economica, abbiamo conosciuto Massimo Ruggero e Dominic Morgan, i protagonisti della serie tv di Sky. Massimo ha perso la promozione a vice CEO della banca a causa del suo passato. Nella gara con Ed, che poi abbiamo visto precipitare dal balcone nella sede della banca, è saltata fuori l’ex moglie di Massimo, Carrie, che lui ha ritrovato in stato incosciente dopo averla rivista per caso in un locale. Massimo si è convinto che avessero riportato a Londra la sua ex moglie per impedirgli di fare carriera e in effetti Dominic gli ha confermato che non sarebbe stato promosso a causa di colei che legalmente è ancora sua moglie, visto che è tossicodipendente. Carrie è poi venuta a mancare e questo potrebbe cambiare tutto nella vita di Massimo. La moglie di Ed, intanto, ha rivelato allo stesso Massimo che in realtà suo marito si era dimesso dalla NYL e quindi non aveva intenzione di portargli via la promozione.

Diavoli seconda puntata, le anticipazioni sugli episodi di venerdì 24 aprile 2020

Tutto lascia pensare che sia Dominic a tenere in mano le redini delle vite di tutti. Anche Massimo ha un suo lato oscuro, sarà da scoprire quale lato prevarrà: quello del buono o quello del cattivo. Cosa succederà nella seconda puntata di Diavoli? Le anticipazioni per venerdì 24 aprile 2020 rivelano che Con l’aiuto di Sofia, Massimo vorrà scoprire se Dominic sta nascondendo affari segreti con Gheddafi. Dopo Paul, anche gli altri del team di Massimo non seguiranno i suoi ordini e speculeranno sulla crisi irlandese. Così facendo, però, cadranno nella trappola di Dominic. Infine, la detective Vicky troverà un dossier segreto. Massimo riuscirà a portare avanti la vendetta verso Morgan o il passo falso della sua squadra frenerà tutto?

Alessandro Borghi in Diavoli, perché la voce non è sua: l’attore spiega tutto

Seguendo la serie tv in lingua italiana molti si saranno accorti che Alessandro Borghi non ha la sua voce. Già un paio di mesi fa l’attore che interpreta Massimo Ruggero ha motivato la sua scelta, spiegando di non essere un doppiatore in primis e poi ha chiesto ai suoi fan di godersi il prodotto in lingua originale. Queste le sue parole su Instagram: “Mi piacerebbe sapervi tutti davanti alla tv a selezionare la modalità ‘lingua originale con sottotitoli’, quello che farei io, per poter apprezzare davvero, o magari no, il lavoro che è stato fatto in questa serie. Fatta di parole chiave, sfumature, cose piccole, finanza sì, ma soprattutto tanto cuore. Tutto fortemente connesso alla lingua in cui è stata girata. Quindi, potete scegliere, se fare un piccolo sforzo e ascoltare la mia voce, o vederla in italiano e godervi comunque un grandissimo lavoro”.

View this post on Instagram

Questo è il primo teaser di DEVILS, ed è in inglese. È in inglese per la grande emozione che provo nel ricordare la paura che avevo di non farcela e di non essere all'altezza, dal primo incontro con Nick al primo abbraccio con @patrickdempsey (I'm talking about the first time we met, my friend), con Guido e Jan, i miei amici meravigliosi, che erano lì, pronti a difendermi da qualunque cosa. Questo per dirvi che la mia voce italiana, nei DIAVOLI, non sarà la mia. Già, ho deciso alla fine di non volermi doppiare. Perché? Direte voi. Ci sono un po' di pensieri dietro, ma provo a condividere con voi quelle che sono secondo me le ragioni principali. 1- Mi piacerebbe sapervi tutti davanti alla tv a selezionare la modalità "lingua originale con sottotitoli", quello che farei io, per poter apprezzare davvero, o magari no, il lavoro che è stato fatto in questa serie, fatta di parole chiave, sfumature, cose piccole, finanza sì, ma soprattutto tanto cuore, tutto fortemente connesso alla lingua in cui è stata girata. 2- Non sono un doppiatore, c'è chi questo lavoro lo fa in maniera eccellente, molto meglio di come avrei potuto fare io, come il mio amico Andrea Mete, soprattutto in un contesto dove tutti gli attori, essendo stranieri, sarebbero stati doppiati da chi questo mestiere lo fa sul serio. Avrei sentito la differenza, e l'avreste sentita anche voi. Quindi, potete scegliere, se fare un piccolo sforzo e ascoltare la mia voce, o vederla in italiano e godervi comunque un grandissimo lavoro. Tra poco DEVILS sarà vostra. Sono emozionato e fiero di aver avuto la possibilità di far parte di un gruppo come questo, per una storia come questa. Grazie @skyatlanticit e @luxvide E grazie a tante altre persone che mi sono state accanto in questi lunghi mesi. Grazie per la fiducia, il rispetto e la gentilezza. Esco da questa storia con tanti amici in più. Sono tanto felice. GET READY, THE DEVILS ARE COMING .

A post shared by Alessandro Borghi (@alessandro.borghi) on

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top