Connect with us

Musica

Albano, pace fatta con L’Ucraina? “Ho seminato pace e raccolgo pace”

albano carrisi ricoveratoAlbano Carrisi fa pace con Kiev dopo aver incontrato l’ambasciatore dell’Ucraina

Il cantante Al Bano era stato inserito nella black list del governo ucraino perché considerato come una minaccia alla sicurezza nazionale del Paese. Una scelta avvenuta per la presunta simpatia nei confronti di Putin, notoriamente nemico dell’Ucraina. Il tenore pugliese, però, non ha mai accettato la cosa e ha sempre affermato di voler far cancellare assolutamente il suo nome da quell’elenco, anche perché in Ucraina, così come in Russia, ha davvero moltissimi accaniti fan. Adesso sembra arrivare finalmente una svolta. Albano Carrisi, infatti, avrebbe incontrato l’ambasciatore ucraino a Roma per chiarire e mettere finalmente un punto a questa vicenda che l’ha fatto rimanere davvero male. “Sono un uomo di pace. Ho seminato pace e raccolgo pace”, ha dichiarato all’Adnkronos.

Pace fatta tra Albano e Kiev: le ultime novità

Albano Carrisi ha sempre rigettato ogni accusa, non trovando giusto il fatto di esser stato inserito in quella lista nera dal governo ucraino. Proprio qualche settimana fa al settimanale Di Più, così parlava: “Mi sono sentito trattato come un terrorista, ma io sono un uomo di pace e porto la pace, è questo che voglio spiegare”. Adesso sembra che finalmente ha ottenuto quello che voleva, ovvero essere ascoltato. Poche le parole di Al Bano sul meeting romano: “E’ stato un incontro interessante con l’ambasciatore. Ci siamo trovati d’accordo su molti punti. Uscirà ora un comunicato ufficiale da parte dell’Ambasciata. Riguardo al futuro e a una prossima pianificazione bisognerà aspettare almeno altre due settimane, in attesa che si concludano le elezioni presidenziale in Ucraina”, spiega all’agenzia stampa.

Al Bano potrà partire con il suo tour in Ucraina?

L’ex amatissimo marito di Romina Power, che per questa vicenda è stato anche “attapirato” da Striscia la notizia, aveva in programma un tour proprio in Ucraina. Infatti, sempre al settimanale Di Più, aveva dichiarato incredulo: “Ma come? Io sono legato al popolo ucraino, tra loro ho fans accaniti. Se le cose rimarranno così, non potrò più esibirmi nella tournée che era prevista in Ucraina alla fine di quest’anno”. Dopo questo incontro potrà partire con i suoi live? Le sue parole fanno ben sperare, ma intanto aspettiamo il comunicato ufficiale dell’ambasciata e aggiornamenti.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top