Connect with us

Televisione

La Prova del Cuoco, 27 marzo 2013: Antonella Clerici meglio di Brigitte Bardot?

foto-antonella-clericiLA PROVA DEL CUOCO: LA CLERICI MAESTRA DEI FUOCHIAntonella Clerici fa il suo ingresso in puntata, cantando la consueta sigla. Ad accoglierla c’è una piacevole sorpresa: un bel mazzo di rose donatole dal suo affezionato pubblico. Oggi è il giorno della rubrica “Chi batterà lo chef?“. Entrano quindi in studio i concorrenti Antonio e Stefania e lo chef da battere Riccardo Facchini. Il montepremi è salito a 5.000 euro e Heinz Beck, data la notevole somma, ha deciso di mettere un po’ in difficoltà i concorrenti: l’ingrediente segreto infatti è il the al gelsomino. Sarà molto difficile inserirlo nelle ricette e il grande Beck avrà così modo di valutare la bravura dei concorrenti. Antonio e Stefania propongono “Nocette di agnello ai profumi di bosco“, mentre lo chef risponde con “Carré d’agnello con paté di patate e chicche al burro“. Riccardo ha fatto un’infusione con il latte a cui ha unito il the al gelsomino. I concorrenti invece hanno deciso di inserire il the direttamente nel purè di patate. Durante la gara è successo un intoppo: i fornelli della cucina dello chef hanno smesso di funzionare ma Antonella Clerici, grazie all’abilità acquisita dopo anni de La Prova del Cuoco, è riuscita a far partire i “capricciosi” fornelli ad induzione. Nonostante le difficoltà ha vinto ancora una volta il cuoco Riccardo Facchini. I concorrenti purtroppo hanno sbagliato la cottura dell’agnello e Heinz Beck non ha potuto chiudere un occhio. In puntata interviene anche Carlo Cambi che ha presentato le qualità del miglio e dei cereali. Alcuni cereali come il farro e il miglio possono essere un valido aiuto per tutti coloro che soffrono di intolleranze alimentari come la celiachia. Il farro poi può aiutare le persone affette da anemia. Fondamentale è però che i cereali siano lavorati naturalmente senza l’ausilio di pesticidi.

LA PROVA DEL CUOCO: LE RICETTE – Si passa poi allo spazio dedicato alla rossa Luisanna Messeri che oggi ha proposto “Millefoglie di melanzane“. Durante lo spazio, tra una preparazione e l’altra, c’è anche il tempo per ridere un po’: Antonella sbaglia la frittura delle melanzane e Luisanna non perde occasione per prendersi gioco di lei. Antonella sbaglia poi ancora e aggiunge troppa salsa in una pirofila. Fortunatamente tutto è già pronto e la ricetta riesce comunque bene.

Ingredienti: 200g di lasagne all’uovo, 2 melanzane, 300g di scamorza affumicata, 500g di pomodori, farina, origano, aglio, rucola selvatica, peperoncino, grana, sale, pepe, olio.

Preparazione: Affettare le melanzane e metterle a perdere un po’ d’acqua con un po’ di sale. Tagliare i pomodori a cubetti. In una padella scaldare l’olio con l’aglio e aggiungere i pomodori. Aggiungere poi il sale, il peperoncino, la rucola tritata e l’origano. Una volta cotto spegnere il fuoco. Tagliare la pasta fino a formare una ventina di dischi e cuocere un minuto in acqua bollente e aggiungere un po’ di olio. Scolare la pasta e stenderla su un telo. Infarinare e friggere le fette di melanzane, scolarle e metterle su carta assorbente. Tagliare la scamorza in fettine sottili. Comporre poi la millefoglie: un disco di pasta, una fetta di scamorza, una fetta di melanzana e così via. Cospargere una teglia con salsa di pomodoro e scamorza grattugiata. Scaldare in forno a 220° per 5 minuti.

Sergio Barzetti ha presentato le “Uova ripiene della mamma“.

Antonella Clerici si è cimentata con la preparazione della maionese. Barzetti le ha spiegato come fare: è necessario fare bene “su e giù” con il frullatore, con grande stupore di Barzetti questa volta la maionese non impazzisce. Dopo l’esperienza con il frullatore, Antonella passa poi a mescolare a mano. A lei tocca fare fatica, mentre Barzetti furbamente ricorre ancora una volta al frullatore. Di seguito gli ingredienti di questa gustosa ricetta.

Ingredienti: 6 uova, prezzemolo fresco, erba cipollina, 2 cucchiai di aceto di mele, 2 acciughe sott’olio, sale, pepe. Per la maionese: mezzo litro di olio, 3 tuorli, succo di limone, 1 cucchiaio di aceto di vino, senape, sale.

Preparazione: Per la maionese sbattere i tuorli con un po’ di succo di limone e sale. Incorporare a filo l’olio ed emulsionare. Aggiungere la senape, l’aceto di vino e il sale. Far riposare al fresco. Rassodare poi le uova e sgusciarle. Tagliarle poi a metà e togliere i tuorli. Tritare il prezzemolo con l’acciuga. Amalgamare poi con un cucchiaio di aceto. Aggiungere al trito i tuorli setacciati delle uova sode. Mescolare il tutto e aggiustare di sale e pepe. Mettere il composto nella cavità delle mezze uova sode. Decorare con la maionese.

LA PROVA DEL CUOCO: LA GARA DEI CUOCHI – Gara di metà settimana per i concorrenti Imola e Antonio. Imola, peperone verde, è abbinata a Michele Potenza e ha presentato “Tagliolini al tartufo di Norcia. Maritozzi con panna e fragole“. Antonio, pomodoro rosso, associato all’esuberante Cesare Marretti risponde con “Brutti ma buoni con burro e salvia. Triglia alla livornese con cannellini“. Anche oggi Cesare Marretti non perde occasione per infastidire Antonella Clerici. Questa volta avanza un corteggiamento in grande stile, arrivando addirittura a dire che Brigitte Bardot non è niente in confronto ad Antonella Clerici. La Clerici accoglie il complimento ma lo ritiene un po’ esagerato! Dopo le “sviolinate” alla conduttrice la gara può proseguire. Giudica la tradizione Carlo Cambi e questa volta conquista la vittoria il peperone verde della concorrente Imola che passa così in vantaggio. Appuntamento a domani con una nuova puntata de La Prova del Cuoco.

1 Comment

1 Comment

  1. Maurizio Comelli

    27 marzo 2013 at 15:20

    Vorrei che non passasse nell’ombra quello che e’ accaduto nella Prova del Cuoco segmento della gara contro lo chef di Mercoledi’ 20 Marzo. Le due concorrenti avevano provveduto alla salatura della acqua per la pasta quando la Signora Moroni l’ha salata di nuovo, una sequenza fotografica e’ visibile qui: http://www.laprovadelcuoco.comelli.us. Le concorrenti venivano poi eliminate perche’ il cibo era troppo salato. Abbiamo protestato e per circa una settimana le nostre proteste sono state ignorate, E’ stato poi pubblicato un comunicato irritante che dice che il parere della Esperta Moroni ha giudicatro se era necessaria l’aggiunta di sale che ovviamente era stato valcolato dalle concorrenti visto l’uso successivo della pancettae pecorino. Noi non smettiamo di protestare e sulla pagina di Facebook de La Prova del Cuoco, sono visibili tutte le nostre proteste su una trasmissione che lentamente sta scivolando verso la rottamazione. Grazie Maurizio Comelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top