Connect with us

Televisione

L’Eredità, Fabrizio Frizzi: le nuove Professoresse e la verità su Sanremo

Fabrizio FrizziL’Eredità, le rivelazioni di Fabrizio Frizzi: le quattro nuove Professoresse e la conduzione di Sanremo 2018

Fabrizio Frizzi è stato intervistato in grande esclusiva da Tv Sorrisi e Canzoni. Il conduttore de L’Eredità ha finalmente svelato i nomi delle quattro nuove Professoresse. Dopo ben sei anni di servizio, Ludovica, Francesca e Eleonora hanno deciso di lasciare la trasmissione. Quest’anno, Frizzi verrà affiancato da quattro giovani donne. Stiamo parlando di Vera Santagata, Chiara Esposito, Laura Dazzi e Eleonora Arosio. Sono davvero molto belle e hanno già avuto modo di apparire sul piccolo schermo in altre circostanze. La prima ha 30 anni e nella vita è una ballerina. La Santagata è arrivata sesta a Miss Italia e ha fatto parte del cast di Colorado e Scherzi a Parte. Anche Chiara ha partecipato a Miss Italia ed ha soli 19 anni. La Dazzi ha 25 anni ed è prossima alla laura in psicologia clinica. Eleonora è del 1985 ed è stata valletta di Mezzogiorno in Famiglia.

Fabrizio Frizzi: L’Erdità e il Festival di Sanremo 2018

Fabrizio Frizzi è alla conduzione de L’Eredità da ormai molti anni e ogni anno è sempre una grande emozione. Il noto conduttore Rai riconosce che dare le soluzioni al gioco della ghigliottina è molto difficile, neanche lui riuscirebbe a dare sempre le risposte corrette. In queste ultime settimane, Frizzi è stato come uno dei papabili conduttori del prossimo Festival di Sanremo. Nel corso dell’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, Fabrizio ha voluto chiarire tale rumors, rivelando una volta per tutte la sua verità sulla conduzione della kermesse canora italiana.

Fabrizio Frizzi non sarà il nuovo conduttore di Sanremo 2018

Fabrizio rivela che non crede assolutamente di essere assolutamente uno dei prossimi conduttori del Festival. “Dopo tre anni di Carlo, che è stato straordinariamente bravo, io immagino che debba debba andare qualcuno che sia diverso da lui, con un altro modo di raccontare quell’evento. Io non sono uguale a Carlo, ma il mio stile è familiare al suo. […] Alla mia veneranda età non andrei a condurlo per un altro direttore artistico…”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top