Connect with us
Ultimo, fan adirati

Musica

Ultimo, concerto al Colosseo in streaming: qualcosa va storto, l’ira dei fan

L’ira dei fan di Ultimo, alcuni dei quali, seppur hanno pagato per vedere la performance, non sono riusciti a parteciparvi

Non tutto è filato liscio al grande evento che ha visto protagonista Ultimo al Colosseo. Il cantante ha dato vita a un’iniziativa assai interessante, esibendosi in uno dei luogo più rappresentativi della Capitale. Naturalmente, viste le restrizioni Covid ancora in vigore, non c’è stato pubblico dal vivo. Si è cercato di ovviare alla questione trasmettendo la performance in streaming, sulla piattaforma LiveNow. Ed è qui che è scattato l’inghippo che ha mandato su tutte le furie diversi fan dell’artista.

Il Corriere della Sera, che ha riassunto i disguidi che si sono manifestati, ha persino parlato “concerto fiasco”. Il motivo? A un certo punto il sito è andato in crash e i fan, che avevano sborsato 10 euro per partecipare all’evento da remoto, sono rimasti ‘fuori’, a bocca asciutta. L’idea era quella di riunirsi virtualmente lo stesso giorno e la stessa ora per vedere il proprio beniamino tornare ad esibirsi. Ma qualcosa è andato storto.

Nel momento in cui il sito è andato in down, sui videoschermi dei fan paganti è apparso un messaggio di errore con invito a riprovare dopo qualche minuto. I minuti sono passati, ma il problema tecnico è continuato. E quindi niente concerto. Intanto dalla piattaforma fanno sapere che l’evento sarà disponibile per 48 ore e chi non riuscirà ad accedervi sarà rimborsato. La maggior parte di coloro che hanno pagato i 10 euro, però, volevano condividere l’evento assieme agli altri fan, e non certo in ‘differita’ e in ‘solitaria’. A proposito di differita, è scoppiato un piccolo secondo caso.

Sempre come rende noto Il Corriere della Sera Tra anche a livello di comunicazione non è stato tutto proprio chiaro perché in molti avevano inteso che l’evento fosse in diretta, mentre invece il concerto era stato registrato a inizio aprile e poi trasmesso la sera del 22. Anche in questo caso alcuni fan, inconsapevoli della questione, si sono lamentati.

Molti coloro che si sono riversati su Twitter per rilasciare cinguettii al vetriolo, se non rabbiosi: sia per il fatto del crash del sito sia perché l’evento era registrato.

Nelle scorse ore anche Ultimo ha parlato della vicenda, non ponendo attenzione alle lamentale dei fan e concentrandosi sul fatto che l’affluenza all’evento è stata ampia:

“Ci siamo distinti anche questa volta, siamo riusciti a mandare in crash i server che ospitavano l’evento. Indovinate un po’? Non era mai successo. Eravamo troppi. Più avanti, probabilmente, avrò voglia di raccontarvi quanto sia stato bello esibirmi nel cuore della mia città, ma non è questo il momento”.

Il cantante ha poi ribadito quanto riferito dalla piattaforma web che ha ospitato la sua performance: “Ora voglio solo dire a tutti coloro che hanno acquistato il biglietto e che non sono riusciti a seguire l’evento in diretta che sarà comunque disponibile per le prossime 48 ore. Buongiorno vita all’01:00 sarà vostra, di tutti!”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top