Connect with us
Angela Caloisi covid

Uomini e Donne

UeD Angela Caloisi: “Fiondata in ospedale dopo vaccino: pericardite acuta”

L’ex volto di UeD colpita da pericardite dopo aver ricevuto il vaccino: come sta

Angela Caloisi, classe 1994 ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne (fu la scelta del tronista Paolo Crivellin nella stagione 2017/2018, la storia dura tuttora) ha ricevuto il vaccino anti Covid. Dopodiché è stata colpita da una pericardite acuta, effetto collaterale, seppur raro a detta dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), che può presentarsi dopo la somministrazione delle dosi. La vicenda l’ha spiegata lei stessa, attraverso i suoi profili social.

La giovane, in una Stories Instagram, ha dichiarato che se tornasse indietro rifarebbe altre “1000 volte” il vaccino e, per cercare di prevenire le critiche dei no vax e degli scettici, ha anticipato con ironia che ora le si può dire che se la è “tirata addosso”. La compagna di Crivellin ha poi aggiunto i dettagli del problema di cui soffre, spiegando che ha dovuto “catapultarsi al pronto soccorso” in quanto i dolori di cui è stata vittima avevano raggiunto una forte intensità.

In molti fan, appresa la notizia, hanno segnalato ad Angela che la pericardite come effetto collaterale al vaccino non è rara. La teoria è però smentita, come sopradetto, dall’Aifa. Dall’altro lato la Caloisi ha tenuto a sottolineare che il suo fine non è quello di influenzare nessuno con il suo pensiero. Si è così limitata a raccontare ciò che le è capitato, invitando tutti a non sottovalutare i segnali del proprio corpo.

L’ex corteggiatrice UeD ha detto di aver iniziato ad accusare dolore al torace in maniera persistente. Dolore che si è poi propagato a al braccio sinistro e alla gola. .

Prudenza, cautela e prevenzione, il mantra ripetuto da Angela che ha dichiarato che a un certo punto i sintomi hanno iniziato a essere “pesanti per due giorni consecutivi”. “Così mi sono catapultata al pronto soccorso”, ha aggiunto, narrando poi di non aver atteso le visite private che avrebbe dovuto sostenere nei giorni successivi.

Dunque ha sostenuto che sia medici che pazienti sono in una situazione “non facile”. Da qui l’invito a non fare polemica. Infine ha tranquillizzato tutti, dicendo di non essere a uno “stadio grave” e che la sua “situazione dovrebbe risolversi con la terapia” che le hanno “prescritto“.

Caloisi stories

Caloisi parla su Ig

Pericardite: sintomi e la posizione dell’Aifa

I sintomi della pericardite acuta sono caratterizzati principalmente da un dolore al petto o dietro lo sterno. Un dolore che può anche propagarsi al collo, al braccio sinistro, al dorso e più raramente all’addome. Altri sintomi possono essere febbre, ipotensione, dolore alla bocca dello stomaco, tachicardia, sonnolenza, sudorazione, tosse, cianosi, astenia.

Dopo la vaccinazione con i vaccini mRNA anticovid Comirnaty e Spikevax sono stati osservati casi molto rari di miocardite e pericardite”. Ad averlo messo nero su bianco è l’Agenzia italiana del farmaco, ossia l’Aifa. Il riferimento dell’Aifa è ai vaccini anticovid Pfizer e Moderna.

L’ente ha inoltre specificato che i casi si sono registrati soprattutto nei 14 giorni successivi alla vaccinazione, più spesso dopo la seconda dose e nei giovani maschi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Uomini e Donne

Post Popolari

Scelti per voi

To Top