Skip to main content

Dopo ben 23 anni, si sono ufficialmente interrotti i rapporti lavorativi tra Tiziano Ferro e lo storico manager Fabrizio Giannini. I due lavorano insieme dal 2001 ed è proprio grazie a Giannini che Ferro riuscì a firmare il suo primo contratto discografico con EMI, per anni una delle più grandi case discografiche italiane, di cui Fabrizio fu anche vice-presidente. Grazie proprio all’incontro con la voce di “Ti scatterò una foto”, Giannini decise di dedicarsi alla carriera di manager e ad aprire la sua agenzia. Da allora, sono passati più di due decenni nei quali hanno accumulato una serie di successi: dal debutto con “Rosso Relativo“, fino all’ultimo album pubblicato nel 2022, “Il mondo è nostro”.

Ad annunciare la fine della loro collaborazione artistica è stato lo stesso Giannini, con un breve e risolutivo post su Instagram. L’agente ha pubblicato una foto in cui appare ad uno dei concerti di Ferro circondato dai suoi fan, con scritto: “Dopo 23 anni, finisce il mio rapporto professionale con Tiziano Ferro. È stato un percorso lungo, bello e ricco di grandi soddisfazioni. Adesso nuove sfide e obiettivi per entrambi. Grazie Tiziano”. Un comunicato abbastanza breve per riassumere quello che è stato uno dei sodalizi più importanti e duraturi dell’industria discografica italiana.

Tiziano Ferro allo storico manager: “Meriti la luce che non ho più”

Tuttavia, a scrivere un addio più suggestivo ci ha pensato Tiziano Ferro. Il cantante ha ripubblicato il comunicato di Giannini, scrivendo delle commoventi parole che porterebbero anche a capire il probabile motivo dietro questa rottura: “È finita un’epoca. Ti auguro tutta la luce che ti meriti, e che io non ho più. Ti auguro successi e gioia, anche più di quelli che abbiamo vissuto. Ti voglio bene Fabri, grazie”. 

L’ultimo anno è stato molto difficile per Ferro. Lo scorso settembre, l’artista di Latina ha annunciato il divorzio dall’ex marito Victor Allen, dopo 4 anni di matrimonio. Da quel momento, Tiziano, residente a Los Angeles da diversi anni, non è riuscito a fare ritorno in Italia per restare accanto ai suoi due figli, nati dalla relazione con Victor, che sono impossibilitati a viaggiare a causa di ragioni demografiche e legali. Solo alcune settimane fa, in occasione della giornata di Natale, il cantante aveva dato degli auguri particolari ai suoi fan, annunciando di volersi prendere un periodo di pausa.

“Ultimamente non riesco a cantare, a scrivere, a fare musica”, aveva detto Ferro. Dunque, viene da pensare che il difficile periodo che sta attraversando potrebbe avere a che fare con la separazione professionale dal manager che l’ha accompagnato per l’intera durata della sua carriera. Non è chiaro, al momento, chi prenderà il posto di Fabrizio Giannini. Certo è che, il pubblico dovrà aspettare sicuramente un bel po’ prima di sentire nuova musica da parte di Tiziano Ferro.

Fabrizio Giannini, chi è

Fabrizio Giannini è un volto molto noto nella musica italiana. Dopo un inizio di carriera come discografico in WEA e EMI, è stato poi manager di artisti del calibro di Tiziano Ferro, Eros Ramazzotti, Giorgia, Giusy Ferreri, Nina Zilli e, brevemente, di Elodie e Michele Bravi. Inoltre, ha collaborato come discografico con colossi come Laura Pausini e Luciano Ligabue.

Luna De Massis

Sono cresciuta a pane e televisione ed ho avuto la fortuna di trasformare questa passione in lavoro iniziando a scrivere di gossip e televisione per “Gossip e tv”. Amo la musica, di ogni genere, il cinema e la televisione in ogni sua forma: seguo serie tv su Netflix, talk su Rai 1 e reality show su Canale 5. Ho una grande passione per i cani e amo incondizionatamente la mia cagnolina di 2 anni e mezzo, Nala.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.