Connect with us
selena gomez attacco social media

News

Selena Gomez: assalto a Capitol Hill? Tutta colpa dei social network

La cantante di Rare ha attaccato duramente Facebook, Twitter, Instagram e Google per quanto accaduto in Campidoglio

È ancora attacco da parte di Selena Gomez nei confronti delle politiche dei social media che, oltre a non riuscire ad arginare il fenomeno delle fake news, non sono riuscite neanche a placare o contenere le teorie complottiste dell’assalto al Campidoglio.

Ebbene, ecco quanto è accaduto stavolta. Come si sa, nelle ultime ore si sono verificate delle forti manifestazioni che hanno portato ad un vero e proprio assalto al Campidoglio, simbolo della democrazia repubblicana. Per parte propria i social network Facebook e Twitter hanno cercato di contenere quanto possibile il caso. Hanno infatti chiuso temporaneamente il profilo di entrambe le piattaforme dell’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Quest’ultimo non si è ancora rassegnato per aver perso le elezioni. Così ha diffuso in rete messaggi biunivoci nel tempo. Da una parte chiedeva ai rivoltosi di ritirarsi pacificamente, mentre dall’altra ha continuato a insinuare il dubbio sulla validità e correttezza delle elezioni presidenziali. Tuttavia, ancora una volta, Selena Gomez ha detto la sua.

Con un post ha manifestato la sua posizione in merito alle azioni svolte da Instagram, Facebook e Twitter per contenere il fenomeno rivoltoso che si stava andando ad allargare sempre di più. Stavolta però la cantante ha esteso il messaggio anche a Google e ha taggato pure la CEO di YouTube Susan Wojcicki, la COO di Facebook Sheryl Sandberg, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, il CEO di Twitter Jack Dorsey e il CEO di Alphabet Inc. e Google Sundar Pichai.

Le parole di Selena Gomez sono state molto severe. La star ha lamentato come le piattaforme in questione venissero utilizzate in maniera del tutto sbagliata. Queste ultime sarebbero colpevoli di aver condiviso odio e rancore invece di unità e amore nei confronti del prossimo. La star di Rare si è rivolta alle figure di spicco che regolano le politiche dei social network Twitter, Instagram, Google e Facebook. Non ha nascosto tutta la sua delusione sull’incapacità di contenere il fenomeno. Infine, si è detta profondamente provata: “Avete deluso il popolo americano oggi, e spero che riuscirete a risolvere le cose in futuro.”

Recentemente la stessa Selena Gomez si era scagliata contro Facebook sul tema della disinformazione. E qualche tempo prima aveva rimproverato quest’ultimo e Instagram per non aver bloccato contenuti e gruppi razziali attivi nelle loro piattaforme.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top