Connect with us
Papi e lo chef Vissani

Televisione

Scherzi a Parte, bufera su Vissani e la scelta di Canale 5: critiche a pioggia

Lo chef ha proferito una miriade di parolacce ed è finito al centro delle polemiche: critiche anche per la trasmissione

La nuova stagione di Scherzi a Parte, targata Enrico Papi, è decollata. Prima vittima dello show, il vulcanico chef Gianfranco Vissani, raggiunto da una fittizia squadra di ispettori Asl mentre stava facendo un servizio per la tv, anche questo parte dello scherzo ordito. Subito il cuoco ha mostrato segni di escandescenza. Segni che si sono fatti ancor più intensi quando l’ispettore-capo ‘fake’ ha cominciato a stuzzicarlo in maniera pedante e extra puntigliosa sulle norme anti Covid da rispettare. A quel punto Vissani ha iniziato a pronunciare una serie infinita di parolacce, inveendo contro gli operatori. I ‘beep’ utili per censurare i toni coloriti non si sono più contati: lo chef è stato un fiume in piena, alzando più volte la voce, fino quasi a perderla. Lo scherzo, su Twitter, è stato pesantemente criticato dalla maggior parte degli utenti. Diversi feroci biasimi anche per Vissani.

Molti telespettatori hanno attaccato Vissani :“Fa schifo da quante parolacce ha usato, una roba oscena”; “Ma sta roba dovrebbe far ridere? Lui che sclera per le norme anti covid?”; “Risulterò pesante ma uno scherzo sul covid anche no e poi lui ne sta uscendo male male #ScherziaParte”; “L’arroganza degli chef”. Sono solo alcuni dei tantissimi commenti a caldo, dal medesimo tono, piovuti addosso allo chef.

Tanti anche coloro che hanno trovato poco azzeccata la decisione del programma di aprire la stagione con uno scherzo che ha avuto il tema Covid come colonna portante. Ecco alcuni tweet, tra i tanti, che hanno aspramente criticato la scelta della trasmissione della rete ammiraglia del Biscione: “Scherzare sul covid? Mostrare quindi uno che urla all’ASL? Che senso aveva questo scherzo? Faccina con monocoloFaccina con monocoloFaccina con monocolo vergogna”. “Questa MEDIASET mi fa sempre più schifo”.

Inoltre non è passata inosservata una frase di Vissani, che nel bel mezzo di una delle sue escandescenze, ha urlato: “Io sono anti Covid”. L’esternazione ha trovato diverse condanne, sempre sui social dei cinguettii. “Noi invece facciamo i covid-party per quanto ci piace”, ha scritto un utente ironicamente. “Ma questo è negazionista? Non gli avrei dedicato nemmeno un secondo, ma manco per uno scherzo”, ha tuonato un secondo telespettatore. E ancora: “Perché un cesso che è anti Covid sta in prima serata su canale 5?”. “Aaaah ok ora ho capito, lo scherzo serve per rafforzare l’idea che già tutti avevamo di questo “personaggio”. Perfetto ora è tutto chiaro grazie”.

Nel corso della serata, sono stati vittime di altri scherzi Manuela Arcuri, Antonella Elia e Orietta Berti a cui è stata organizzata una trappola in diretta, con la complicità del suo manager e del giornalista Mario Giordano.

Enrico Papi, nessuna frizione con Alessia Marcuzzi

Enrico Papi, intervistato da Il Giornale di Sicilia, ha chiarito di non aver mai avuto alcuna frizione con Alessia Marcuzzi, a differenza di quanto si è detto di recente. L’indiscrezione è giunta dopo che la conduttrice romana avrebbe rifiutato di condurre in tandem con Papi proprio Scherzi a Parte.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top