Connect with us
Amadeus, prima puntata sanremo 2022

Televisione

Sanremo 2022, edizione kolossal: super big in gara, ecco i colpacci di Amadeus

Lavori in corso per il Festival: il conduttore e direttore artistico potrà contare su un cast ‘colossale’, ecco i nomi

Amadeus sta lavorando sodo per confezionare un’edizione kolossal del Festival di Sanremo 2022. I tempi, per la kermesse, sono cambiati. E in meglio. Se fino a qualche anno fa bisognava arrangiarsi con quel che c’era, visto che i big della musica italiana se ne stavano alla larghissima dall’Ariston, oggi non è più così. Anzi i cantanti sgomitano per esserci e le proposte fatte pervenire alla macchina organizzativa del concorso sono tantissime. Inevitabile che qualcuno resterà fuori, anche se ha un nome di peso e una storia musicale di tutto rispetto.

A fare il sunto delle mosse di Amadeus, che farà tris nelle vesti di conduttore e direttore artistico, ci ha pensato il quotidiano romano Il Messaggero che ha rivelato le trattative in corso. Innanzi tutto è emblematico il fatto che, dopo che lo scorso anno ‘Ama’ ha dovuto scegliere tra 1260 brani, quest’anno le proposte pare che siano ancor di più. Insomma, tutti ci vogliono essere. D’altra parte non c’è artista che non abbia visto la scalata record globale dei Maneskin, lanciati proprio dalla vittoria a Sanremo 2021. L’Ariston non è più un palco per le secondo o terze scelte della musica: è tornato ad essere la Manifestazione canora con la M maiuscola.

Febbraio non è vicino ma nemmeno lontanissimo: Sanremo 2022 andrà in onda dall’1 al 5. Restano poco meno di quattro mesi: ciò significa che l’organizzazione del Festival entra adesso nel vivo. Ma chi ci sarà? Tra le proposte ci sono tante liete e interessanti sorprese. Una su tutte: Elisa. Il Messaggero spiega che la 43enne cantautrice friulana, che manca in gara dal lontano 2001 (trionfò con il brano Luce), avrebbe presentato una canzone in duetto con Rkomi, 27enne rapper milanese campione delle classifiche con l’album Taxi Driver (11 Dischi di platino dall’inizio dell’anno). Questo sarebbe il primo colpaccio di Amadeus.

Sempre la testata romana aggiunge che nel toto-lista si è inserita un’altra big tra le big. Trattasi di Loredana Bertè che sta lavorando a un disco con inediti di Gaetano Curreri e Ligabue. Finita qui? Assolutamente no. Amadeus sta preparando i fuochi d’artificio con Tommaso Paradiso e Blanco.

Il conduttore pare poi voler riservare diversi posti a cantanti under 25, in modo tale da rendere il Festival ancor più appetitoso per la fascia dei giovani. Circolano i nomi di Ariete, Anna, Alfa, Il Tre e Aka7even, talento sbocciato ad Amici di Maria De Filippi. Ci sono poi gli habitué di Sanremo che sperano di essere riconfermati in gara: Renga e Masini su tutti.

Il Messaggero informa anche che Gianluca Grignani, Giusy Ferreri, Dolcenera e Simona Molinari stanno lavorando per esserci. E non è finita qui: Giorgia avrebbe fatto sapere di non sarebbe interessata a partecipare a differenza di Carmen Consoli che ha detto di essere pronta a tornare sull’Ariston dopo ventidue anni.

Per la quota indie circolano i nomi degli Zen Circus e Marlene Kuntz. Nutrono speranze di entrare nei 24 big anche Zero Assoluto, Kolors, Boomdabash, Federico Rossi, Caccamo, Mannarino e l’Orchestraccia. E ancora: Gli Eugenio in via di Gioia vorrebbero sbarcare al Festival con Elio, Paolo Jannacci ha proposto un esperimento con Stefano Massini.

Capitolo conduttori: per il momento Fiorello non ha ancora sciolto le riserve. I ben informati raccontano che sia infastidito per le polemiche sugli ascolti relative alla scorsa edizione. Tuttavia è probabile che alla fine dica di sì, soprattutto per la profonda e inossidabile amicizia che condivide con Amadeus. Inoltre si starebbe pensando ad Anna Tatangelo per il ruolo di co-conduttrice di una serata. Arriverebbe in riviera insieme al nuovo compagno Livio Cori, che sogna un posto tra i big.

Probabile anche il tanto atteso coinvolgimento di Jovanotti  che però dovrebbe limitarsi a fare un passaggio di una sera. Infine c’è la suggestione Vasco Rossi: nel 2022 casca il quarantennale di Vado al massimo. Nel 2005 la star modenese restituì metaforicamente il microfono che si mise in tasca ventitré anni prima, lasciando il palco. Una delle immagini più iconiche della storia del Festival e di quella del ‘Blasco’. Forse, vista anche l’uscita il 12 novembre del suo nuovo album, potrebbe andare a riprendersi il microfono di Sanremo e salire sul palco.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top