Connect with us
Marco Liorni, proteste

Televisione

Reazione a Catena, erroraccio di Liorni su “radice”: proteste giuste

Il conduttore del popolare quiz show di Rai Uno attaccato dopo una evidente gaffe commessa nel corso de L’intesa vincente

Errore da matita rossa commesso da Marco Liorni nel corso della puntata di Reazione a Catena in onda giovedì 18 agosto. Lo scivolone del conduttore è arrivato durante la slot de L’intesa vincente, mentre si stavano fronteggiando le campionesse Aurora, Daniela e Irene, ossia il trio Pizze a Pezzi, e le sfidanti, cioè il trio Le Chiringuite, A spuntarla sono state le prime, non senza però essere state ‘fermate’ da Liorni che ha cassato loro una definizione. L’episodio ha fatto parecchio discutere in rete, con diversi telespettatori che si sono riversati sui social, puntando il dito contro il presentatore per due motivi: perché è incappato in una gaffe palese e, a detta di molti, perché ha usato un metro di giudizio differente rispetto ad altri frangenti.

La componente de le Pizze a Pezzi si è ritrovata a dover indovinare la parola “Sedici”. Le sue compagne per darle le informazioni corrette hanno pronunciato le seguenti parole: “Cosa”, “Viene”, “Dopo”, “Quindici”. Naturalmente “Sedici” la risposta corretta. Tutto corretto? Secondo Liorni no. “Mi dispiace ma quindici e sedici hanno la stessa radice”, ha spiegato, erroneamente, il conduttore, che ha ritenuto la risposta errata.

Ma come? Quindici e sedici hanno la stessa radice? Ovviamente no, casomai hanno il medesimo suffisso. La gaffe non è stata perdonata da una parte del pubblico che si è fiondata sulle piattaforme web sottolineando l’erroraccio. Non solo: diversi coloro che hanno ricordato che casi simili capitano spesso nel quiz show, ma solitamente non vengono puniti. Ad esempio in più frangenti, per indovinare il nome di un giorno feriale della settimana, i concorrenti si sono aiutati con quello precedente o quello successivo (es: lunedì-martedì), eppure non è giunta alcuna punizione. Da qui la protesta nei confronti di Liorni, considerato da qualcuno troppo pignolo e non sempre puntuale.

Fatto sta che Le Pizze a Pezzi hanno comunque battuto le sfidanti, arrivando a L’ultima catena con 158 mila euro. Peccato che abbiano commesso una miriade di errori, giungendo a L’Ultima parola con un magro bottino pari a 1.235 mila euro, ulteriormente dimezzato per la richiesta del terzo elemento. Questa la situazione finale: “Gambae – Ca…..e – Fusto”. Il trio ha ipotizzato “Capace”. Risposta esatta e montepremi di 618 euro intascato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top