Connect with us

News

Nadia Toffa, funerali: donna chiede selfie a Giulio Golia, la reazione

giulio nadia toffa funeraliNadia Toffa: ai funerali una donna ha inverosimilmente chiesto un selfie a Giulio Golia. La reazione del conduttore de Le Iene (il video)

Questione di rispetto, di tatto, di sensibilità. Questione che qualcuno ha smarrito la ‘retta via’, perdendosi nei meandri dei selfie, degli smartphone, del non senso. Non c’è altra spiegazione se non il non senso, l’inconsapevolezza, per tentare di giustificare quella donna che ai funerali di Nadia Toffa ha ben pensato di avvicinare Giulio Golia per chiedere un selfie in sua compagnia. Il video dell’accaduto che immortala la scena sta facendo il giro della rete, assieme alla reazione avuta dal conduttore de Le Iene che, nonostante il fatto poco edificante, è comunque riuscito a mantenere calma e pacatezza.

Giulio Golia senza parole

Posso fare un selfie veloce?”, ha chiesto la signora a Golia che, quasi incredulo e senza parole, l’ha guardata e  molto docilmente le ha fatto cenno di no. Che non fosse il caso di farsi un allegro selfie in un’occasione simile pare talmente scontato che non andrebbe manco spiegato. Eppure c’è qualcuno che evidentemente su tale concetto la pensa in maniera diversa. Casi ‘opinabili’ a parte, il funerale di Nadia Toffa in data 16 agosto è stato un giorno talmente denso di emozioni ‘delicate’ che in molti non lo scorderanno, così come non scorderanno il Duomo bresciano gremito e l’omelia di Maurizio Patriciello, parroco simbolo della lotta alla “Terra dei Fuochi” in Campania.

Nadia Toffa: il ricordo di Giulio Golia, il suo ‘Orso buono’

Per me era una sorella, come aver perso una sorella. Io e lei abbiamo condiviso tante cose insieme. Entrambi abbiamo scelto di essere dalle parte dei più deboli”, sono state le parole di Giulio Golia dopo aver fatto visita alla camera ardente. In aggiunta sui suoi profili social ha scritto: “Mi dicevi sempre che ero il tuo ‘orso buono’, quante litigate ci siamo fatti ma finivano sempre con un abbraccio, come una vera famiglia. Eri uno scricciolo ca..zuto ma, allo stesso tempo, affettuosa e dolce, sempre pronta ad affrontare una nuova sfida. Mi mancherai tanto, nulla sarà uguale, ti porterò sempre nel mio cuore”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top