Connect with us

Televisione

Giletti invita Pamela Prati a Non è l’Arena, e sulla d’Urso: “Non sono d’accordo”

massimo giletti e barbara d'urso

Pamela Prati a Non è l’Arena, Massimo Giletti spiega la scelta

Massimo Giletti tornerà in TV con la terza stagione di Non è l’Arena domenica 22 settembre 2019. Un appuntamento attesissimo, vista la fama del conduttore, ma anche difficile perché la trasmissione si scontrerà con Fabio Fazio su Rai Due, con la fiction Imma Tataranni su Rai Uno e con Live – Non è la d’Urso su Canale 5. Una guerra senza esclusione di colpi che però non fa paura a Giletti, convinto delle sue scelte e intenzionato a cavalcare a quanto pare anche casi di cronaca che nessuno avrebbe mai immaginato; nella prima puntata ad esempio si partirà con Pamela Prati, cavallo di battaglia della d’Urso che l’anno scorso ha fatto la fortuna di Live. “Un giorno – ha spiegato Gilettiun allenatore di calcio mi disse di non dare mai punti di riferimento e io l’ho sempre fatto, anche in Rai, cercando sempre l’opposto rispetto a quello che facevano altri. Se vuoi tenere e fare numeri non devi essere mai uguale a te stesso, devi azzerare ogni volta e ripartire, sconvolgendo anche quella che è la tua natura. Non bisogna mai essere scontati”.

Massimo Giletti sul Prati gate: “Tra qualche anno nei manuali delle fake news

Proprio questa è la motivazione che sta alla base della scelta di puntare sul caso di Pamela Prati e Mark Caltagirone sfruttando il fatto che la showgirl ha accettato l’invito a spiegare cos’è successo. “Pamela Prati – ha precisato Giletti – è un caso che fa discutere perché secondo me tra qualche anno entrerà nei manuali delle fake news e di come la televisione ha gestito qualcosa che è evidente non fosse attendibile […] Io son convinto – ha poi proseguito – che la Prati possa aver sbagliato, fatto errori in questa vicenda, ma è sicuramente vittima. Questa è la mia percezione […] Io ho la persona protagonista di questa vicenda – ha infine puntualizzato – è una differenza sostanziale. Pamela Prati è una donna che deve raccontare la sua versione, cosa che se ci pensiamo non è mai avvenuta”. Non sappiamo se Non è l’Arena avrà successo con questa strategia o se invece il caso Prati-Caltagirone ha davvero stancato tutti; certamente però l’approccio di Giletti potrebbe invogliare chi non vuole saperne di seguire la d’Urso.

Barbara d’Urso? Non una nemica: Massimo Giletti chiarisce

Proprio su Barbara Giletti ha voluto spendere due parole sottolineando che non la ritiene una nemica e che invece la rispetta moltissimo per il modo in cui lavora: “Voglio essere chiaro – ha spiegato il conduttore –: non sono contro la d’Urso, rispetto molto Barbara, sa fare TV, una persona che fa centinaia di ore televisive all’anno merita rispetto anche solo per la forza fisica. Molto spesso non sono però d’accordo su come faccia la TV”. A cosa fa riferimento? Al fatto che la d’Urso talvolta mischia varietà e giornalismo con dei risultati che a quanto pare lui non sempre apprezza. La sfida insomma è tutta aperta, e i protagonisti sono tutt’altro che disposti ad accettare una sconfitta: di Giletti conosciamo la determinazione, di Barbara la capacità di confezionare trasmissioni di successo con casi a cui altri non riuscirebbero a dedicare neanche mezza puntata. Chi avrà la meglio? Mediaset riuscirà a soddisfare l’obiettivo del 12% di share? Domenica è arrivata, lunedì la sentenza dello share.

Amo il trash. Amo Malgioglio. Amo Tina Cipollari. Adoro Maria De Filippi

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top