Connect with us
matteo-viviani

Le Iene

Le Iene, il caso del raggiro a Forlimpopoli: la replica non convince

Matteo Viviani dice la sua sullo spinoso servizio del suicidio del giovane Daniele andato in onda la scorsa settimana

In serata è arrivata la tanto attesa replica de Le Iene allo spinosissimo e sconvolgente caso raccontato da Matteo Viviani nel servizio Amore Virtuale. Si sta parlando di una delle inchieste più impressionanti condotte di recente dalla trasmissione, che ha avuto purtroppo il più tragico dei risvolti possibili.

La vicenda è stata trattata anche da Pomeriggio 5 di Barbara d’Urso e si è svolta a Forlimpopoli, cittadina di provincia vicino a Forlì. Mesi fa, un giovane e bellissimo ragazzo di belle speranze, Daniele, si era tolto la vita per il dolore dopo essersi innamorato di una ragazza, tale Irene, che l’aveva abbandonato in malo modo all’improvviso dopo mesi e mesi di chat anche molto intime.

Il problema è che questa Irene, una ragazza splendida con il fisico da modella, non è in realtà mai esistita. Dietro alla sua identità c’era in realtà un uomo di 64 anni (Roberto Zaccaria) che per ben dodici mesi si è spacciato per questa ragazza. Quando Daniele si è ritrovato di fronte le foto della modella romana a cui erano state di fatto rubate le foto per creare il personaggio di Irene ha subito capito di essere stato raggirato. Un dolore troppo grande da sopportare, che l’ha portato ad un gesto estremo. Daniele si è infatti tolto la vita impiccandosi, una storia terribile sulla quale Le Iene ci si sono fiondati come le api sul miele.

Una volta scoperta la vera identità dell’uomo che aveva raggirato Daniele, Viviani l’ha raggiunto inseguendolo per la strada per avere risposte su quanto aveva avuto il coraggio di fare. Lui, arrabbiato ma anche confuso, aveva liquidato Viviani dicendo che era stato tutto “uno scherzo”. A pochi giorni dal servizio (che ne aveva protetto l’identità fino ad un certo punto, “blurrando” appena il suo volto) lo sventurato protagonista del servizio si è tolto la vita con un cocktail di farmaci, probabilmente dilaniato dai sensi di colpa.

Riguardo la morte del 64enne la Procura di Forlì ha aperto un fascicolo. Nel frattempo, la produzione Mediaset ha fornito una risposta ufficiale alla questione, anche alla luce delle aspre critiche ricevute: fra i commentatori più duri, per esempio, c’è stata Selvaggia Lucarelli. La giornalista, su Domani, ha scritto a riguardo un pezzo al vetriolo intitolato: “Chi sarà la prossima vittima del manganello televisivo delle Iene?”.

Le Iene: la replica al caso del raggiro di Forlimpopoli

La puntata si è aperta con Belen Rodriguez e Teo Mammuccri che hanno introdotto, con tono mesto, il servizio di Viviani. “Anche noi non ci sottraiamo a questo dibattito” hanno sottolineato i due presentatori, lasciando poi spazio a La Iena che ha avuto l’opportunità di dire la sua. La replica, di fatto, non è stata particolarmente convincente ed è stata anzi piuttosto sbrigativa e generica:

“Purtroppo quella storia non era finita li. Anche altri ragazzi hanno iniziato a chattare con la bella Irene…una tragedia nella tragedia, che non solo non ci lascia indifferenti, ma che ha colpito tutti noi. Perché a prescindere dalla lettura che ognuno può fare di questa storia, si sta parlando della vita di un uomo, che a causa del meccanismo perverso tipico del cat-fishing si era legata a quella di un altro uomo e ne ha seguito lo stesso tragico destino. […] Attorno a questo prolema stiamo vivendo un vuoto normativo? E soprattutto abbiamo gli strumenti per proteggere le persone più a rischio? Nel nostro ordinamento è previsto il reato di sostituzione di persona, ma siamo sicuri sia sufficiente? Nel frattempo apprendiamo dalla stampa che la procura di Forlì ha aperto un’inchiesta a carico di ignoto sulla morte di Roberto Zaccaria. Sicuramente continueremo ad occuparci di cat-fishing. perché imparare a riconoscere il problema è il primo passo per evitarlo.”

Ciò significa, dunque, che chiunque si renderà protagonista di gesti simili potrebbe ricevere lo stesso trattamento (per molti si tratta di un’indegna gogna pubblica) riservato a Zaccaria dalle Iene. Ognuno arrivi alle proprie conclusioni.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Le Iene

Post Popolari

Scelti per voi

To Top