Connect with us
lapo elkann a verissimo

News

Lapo Elkann, minacce di morte da gruppi fascisti dopo un tweet

Il rampollo della famiglia Agnelli si sfoga sui social e fa sapere ai suoi follower che sta ricevendo dei messaggi abbastanza forti, a causa di un post che lui ha condiviso durante una puntata di Report

Lapo Elkann ha ricevuto in queste ultime ore delle minacce di morte da parte di gruppi fascisti. Ciò è accaduto dopo un tweet che lui ha condiviso sul social durante una puntata del Report, andata in onda lunedì sera, in cui dichiarava che i gruppi fascisti andrebbero sciolti. Oggi ribadisce la sua opinione e fa sapere ai suoi follower, sempre attraverso Twitter, di aver ricevuto delle minacce di morte e insulti fascisti. Non solo, Lapo rivela a chi lo segue che nelle prossime ore i suoi legali provvederanno a sporgere denuncia alla autorità giudiziaria. Elkann conclude il suo post con l’hashtah #IodicoNo.

Le minacce sono arrivate rapidamente, subito dopo che ha condiviso quel tweet mentre seguiva il programma di Rai Tre. Oggi decide di pubblicare i messaggi che gli stanno arrivando da parte di questi gruppi fascisti, che sono abbastanza forti. Queste non sono giornate semplici per l’imprenditore, che è finito di nuovo nei guai. Proprio ieri è stato al centro delle notizie in quanto sarebbe stato trovato in possesso di sostanze stupefacenti, dopo essere stato fermato per eccesso di velocità con la sua Ferrari. Il fatto sarebbe accaduto lo scorso 12 settembre, tra Portofino e Santa Margherita.

Secondo quanto si legge su Il Fatto Quotidiano, Lapo sarebbe stato fermato due volte. La prima per eccesso di velocità, per cui avrebbe preso una multa. E un’altra volta, a 10 chilometri di distanza, quando i carabinieri l’avrebbero trovato in possesso di circa 3 o 4 grammi di sostanze stupefacenti. Questa circostanza avrebbe, chiaramente, portato all’apertura di un’inchiesta. Pare che la Procura di Genoveva abbia aperto un’indagine per detenzione di sostanze supefacenti ai fini di spaccio e iscritto Elkann nel registro degli indagati. L’imprenditore sembra si trovasse in compagnia di un amico.

Intanto, la pm Silvia Saracino avrebbe chiesto l’archiviazione del caso, poiché la quantità sarebbe limitata e corrispondente a un consumo personale. Se il giudice accettasse tale richiesta, per Lapo resterebbe una segnalazione al Sert come tossicodipendente. Non è di certo la prima volta che l’imprenditore finisce al centro delle notizie per casi legati alle sostanze stupefacenti, ma di recente ha dichiarato di voler cambiare vita. Lapo ha espresso tutto il suo dolore per la morte di Diego Armando Maradona.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top