Connect with us
primo piano nick luciani

Televisione

Isola 2022, ora parla Nick: le rivelazioni su Edoardo, Vaporidis, Ilary e Alvin

L’ex naufrago, in una lunga intervista, ha parlato a ruota libera della sua esperienza da poco conclusa in terra honduregna

L’Isola dei Famosi 2022 ha chiuso i battenti da poco meno di una settimana. Nick Luciani è stato uno dei protagonisti assoluti del reality show e ora, a bocce ferme e con Fanpage.it, fa il bilancio della sua esperienza. Gioie e dolori, croce e delizia, sofferenza e soddisfazione, rivali e amici: questo il mix di contrasti provati dal membro de I Cugini di Campagna che, ancora una volta, ha messo nel mirino Nicolas Vaporidis, con il quale ha avuto parecchie frizioni. Parole tutt’altro che tenere anche per Edoardo Tavassi, con il quale ha prima legato e poi ha preso le distanze. Luciani, alla fine del suo ragionamento, arriva a dire che “l’unico vero naufrago” che si è visto all’Isola è stato lui stesso.

Pronti via, appena sbarcato in Honduras il musicista ha dovuto fare i conti con una brutta sorpresa: l’eliminazione di Silvano:

“L’uscita di Silvano mi ha spiazzato. Eravamo appena entrati e già eravamo disturbati da pizzichi dei mosquito e da una situazione di squilibrio, perché c’erano naufraghi che non conoscevamo. Potevamo spalleggiarci soprattutto all’inizio, poi la sua uscita ha cambiato le carte in tavola e sono stato molto chiuso sulle prime. È stato complesso creare un rapporto sulle prime battute”.

Altra difficoltà iniziale incontrata è stato avere a che fare con i mosquito. Luciani tiene a sottolineare che non si tratta di un piagnisteo, bensì di un qualcosa relativo a un problema serio con cui convivere quotidianamente: “Nelle prime settimane, abbiamo avuto una media di 100-150 pizzichi di mosquito al giorno. Non auguro a nessuno di vivere una cosa del genere perché è stata dura. Ci si grattava ore e ore, ma al punto che usciva fuori il sangue“.

Nelle prime fasi del suo percorso honduregno, Luciani ha faticato un poco a lasciarsi andare con gli altri concorrenti ma poi ha cercato di reagire, riuscendo a legare con diversi compagni di avventura. “Ho cercato di reagire – ha raccontato -, ho cominciato a scaricare la giornata costruendo cose, perché non avevo legato molto con gli altri, giusto un po’ con i Tavassi che avevo conosciuto da prima. Poi, però, piano piano ho preso le misure e mi sono organizzato e ho attaccato con tutti”.

Tutti tutti non proprio… “Sono rimasto male da situazioni con alcuni personaggi in particolare. Questo Nicolas, soprattutto…”. Quel Nicolas è naturalmente Vaporidis, che alla fine è salito sul gradino più alto del podio. Nick continua ad avere per lui considerazioni per nulla celebrative: “Gliel’ho sempre detto. Ha avuto per tutto il tempo questo atteggiamento da capetto, non mi è mai piaciuto. Ci siamo chiariti, ma non c’è mai stata sintonia”.

Alla fine però il televoto ha premiato l’attore, che ha vinto con una percentuale bulgara. Luciani cosa ne pensa delle scelte del pubblico?

“Perché ha lavorato di strategia. Io non l’ho mai fatto e per questo il pubblico ha premiato Nicolas proprio perché ha saputo giocare di ruolo. Aveva pure questa parlantina, questo modo di fare particolare. Io mi sono adattato, ho fatto il mio percorso”.

Altro personaggio che gli ha lasciato l’amaro in bocca è il fratello di Guendalina: “Non m’è piaciuto nemmeno Edoardo Tavassi, mi spiace perché eravamo amici solo che poi ha parlato male di me alla fine. Non l’ho capito il suo atteggiamento”. Parole al miele invece per Marco Cucolo, Licia, Lory Del Santo e Gennaro, “le persone semplici come me”.

Quando gli si chiede se, al netto di tutto e di come è andata la finale, è contento del suo cammino, Nick non ha dubbi e risponde che è assolutamente felice di come ha affrontato il reality show:

“Sono orgoglioso. Il vero naufrago sono stato io. Io ho pescato, ho fatto il fuoco, ho costruito le cose. Ho fatto il naufrago di sana pianta, dalla A alla Z. Non andavo dietro alle stupidaggini, non litigavo per i pezzi di cocco o per il riso. Lo ricordavo sempre a tutti che lì dovevamo essere un esempio per chi c’era a casa. E a parte me, io veri naufraghi non ne ho visti”.

Ora è tornato alla normalità: può placare la fame, condividere il suo tempo con gli affetti più cari e riprendere con la musica. Una sorta di “sogno” dopo oltre tre mesi trascorsi in totale ‘esilio’ su un’isola sperduta nell’oceano:

“Dopo cento giorni è un sogno riprendere i ritmi della realtà. Sono un’altra persona. Lì sei completamente condizionato in quel contesto e diventa un po’ un incubo. Tutti aspettavamo questa uscita anche per mangiare e stuzzicare qualsiasi altra cosa. Riassaporare non solo il cibo, ma anche la famiglia e la musica, ora ripartiamo con i concerti e sono molto felice. Abbiamo più di 80 date per tutta l’estate”.

Isola dei Famosi, Nick Luciani su Alvin e Ilary Blasi

In diverse occasioni Ilary Blasi e Alvin hanno simpaticamente bisticciato. Si è capito che i due sono amici e che i loro botta e risposta sono ironici. Lui, che era sull’Isola e quindi ha avuto un altro punto di vista, cosa pensa dei rapporti dei due conduttori? Davvero ha ragione chi dice che forse, sotto sotto, qualche disguido c’è stato? “Mi giunge nuova, questa. Noi abbiamo sempre visto dei rapporti molto sereni. Forse la stampa ha caricato eccessivamente. Ogni volta, a fine puntata, c’era sempre la battuta di Carmen sui proverbi, ricordo sempre una dimensione giocosa, un contesto giocoso, ecco”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top