Connect with us
lino guanciale, lutto nel cast del Commissario Ricciardi

Televisione

Il commissario Ricciardi 2: si farà? Prime anticipazioni

La fiction Rai è stata seguita con grande affetto da più di 5 milioni e mezzo di telespettatori a puntata, carta vincente che aprirà le porte a una seconda, attesissima stagione

La fortunatissima serie di Raiuno, Il commissario Ricciardi, è giunta alla sua puntata finale. Dopo ben sei episodi tratti dagli omonomi romanzi di Maurizio De Giovanni, la fiction si appresta a concludersi ma non definitivamente. È già un’idea abbastanza concreta quella di una seconda stagione de Il commissario Ricciardi. Più di 5 milioni e mezzo di telespettatori sono una carta vincente che spalanca le porta a una nuova produzione sotto la regia di Alessandro D’Alatri.

Sia i lettori dei romanzi di De Giovanni, sia chi si è avvicinato alla storia di Ricciardi proprio tramite la serie televisiva, sono d’accordo sull’ottima riuscita della fiction Rai. Il protagonista, interpretato da Lino Guanciale, è stato molto amato e ha rispettato a pieno le aspettative dei milioni di lettori del tenebroso commissario. Ma anche tutti gli altri protagonisti, tra tutti il brigadiere Maione, di cui ha vestito i panni un preparatissimo Antonio Milo.

E un’ennesima grande scoperta è stata quella di Serena Iansiti, che ha interpretato una delle donne a cui si è legato il bel Ricciardi, Livia Lucani. Proprio l’attrice, in una recente intervista, rilasciata al sito de Il fatto quotidiano, ha affermato che una nuova stagione de Il commissario Ricciardi è praticamente quasi una certezza.

So che l’idea c’è, anche se non credo si realizzerà nel breve periodo” – ha affermato la Iansiti. Molti degli attori presenti nel cast, infatti, sono impegnati in altre produzioni e la lavorazione della fiction richiede molto tempo e dedizione. Anche lo stesso Guanciale ha espresso tutta la sua volontà nel girare le nuove puntate di Ricciardi. D’altronde, i libro scritti da De Giovanni offrono ancora numerose storie da raccontare. I romanzi dedicati al commissario sono infatti dodici in totale. Durante la prima stagione sono stati tratti i primi sei episodi da sei romanzi. Ne rimarrebbe proprio altri sei che potrebbero completare tutta la serie letteraria.

Il commissario Ricciardi, successo che riporta alle memoria tempi mai raccontati

L’epoca raccontata da Maurizio De Giovanni nei suoi romanzi non era mai stata narrata in televisione. Quella de Il commissario Ricciardi è la storia di un’Italia ingenua, nel pieno della belle epoque, ancora ignara della guerra che di lì a poco avrebbe devastato l’intero Paese. La protagonista di tutti gli episodi è di certo Napoli. Il capoluogo campano è stato raccontato come mai era stato fatto finora. Una città capitale della bellezza, di tendenza, spensierata, con quell’ingenuità che è difficile oggi da ritrovare.

E poi i protagonisti: a partire da Luigi Alfredo Ricciardi, tutti i personaggi hanno dentro di sé un turbamento che non li fa vivere serenamente. Cercano disperatamente di provare a conviverci con sostanziale serenità, ma non riescono mai a concepirla a pieno.

Un concetto in cui molti dei telespettatori si sono rivisti e che ha saputo raccontare egregiamente anche un periodo difficile come quello che stiamo attraversando. Uno dei motivo per cui l’intera fiction Rai è stata ben voluta e attesa ogni lunedì dai più di 5 milioni e mezzo di appassionati. Con la certezza di emozionarci ancora e di ritrovare, con molta probabilità nel 2023 la nuova seconda stagione de Il commissario Ricciardi.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top