Connect with us
gf vip 2020 stefano bettarini polemica

Grande Fratello Vip

Grande Fratello Vip, Bettarini ci ripensa e tuona sul reality: è bagarre

L’ex marito di Simona Ventura, dopo una notte di riflessione, si scaglia contro il programma che lo ha squalificato dopo il caso bestemmia

Stefano Bettarini cambia idea e attacca il Grande Fratello Vip e, quindi, indirettamente anche Alfonso Signorini. Ieri il verdetto del reality di Canale 5 è stato netto: squalifica in quanto è stato ritenuto che il toscano abbia pronunciato un’imprecazione, generalizzando una ‘bestemmia’. A caldo l’ex marito di Simona Ventura ha accettato senza polemizzare la ‘sentenza’ inflittagli, lasciando la Casa più spiata d’Italia con tanto di scuse e mea culpa.

A distanza di poche ore e con una notte, probabilmente di riflessione, alle spalle, l’ex calciatore ha cambiato idea sulla decisione del programma Mediaset. Stefano ha attaccato a muso duro e sottolineando di credere di essere stato vittima di un provvedimento “sproporzionato”. Non solo: ‘Betta’ ha ulteriormente calcato la mano affermando di essere stato preso in giro per quanto accaduto.

Evidentemente il fidanzato di Nicoletta Larini – anche la giovane si è espressa sul tema ‘bestemmia’ spezzando una lancia a favore del compagno – ha avuto tempo di vagliare a mente fredda la grana in cui è capitato, giungendo alla conclusione di non aver commesso un fatto passibile di squalifica.

Di seguito lo sfogo, tramite Instagram, di Mr. Reality:

View this post on Instagram

• Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una “parolaccia”. Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. “Madoska” l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perció sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo… Dello share. • #gfvip #stefanobettarini @grandefratellotv

A post shared by •???????????????????????????? ????????????????????????????????????• (@stefanobettarini1) on

Grande Fratello Vip e i casi bestemmia: quando la decisione è spinosa

Non sono una novità i casi bestemmia nello show della rete ammiraglia Mediaset. In passato a essere colpiti dalla squalifica sono stati Marco Predolin e Gianluca Impastato. In questa edizione, la quinta, Denis Dosio ha dovuto abbandonare anzitempo la Casa, seguito dal sopracitato Bettarini.

Oltre ai casi suddetti, ci sono stati altri episodi limite nel corso della storia della trasmissione. Ultimo, quello che ha visto protagonista Paolo Brosio. In questo frangente la produzione dello show ha reputato “bono” un termine non ingiurioso, tantomeno lo ha considerato un’imprecazione.

Il tema è alquanto scivoloso. Anche perché il Gf Vip è una trasmissione tv e non certo un cenacolo di studiosi religiosi o teologi con cui affrontare approfonditamente il concetto di ‘blasfemia’ e ‘bestemmia’.

Proprio per questa ragione, ogni singolo caso può innescare polemiche e mugugni da parte di chi viene direttamente coinvolto e/o da parte di chi guarda. Vale a dire il pubblico.

La questione, come dimostrano i casi degli ultimi anni, rimane aperta e soprattutto irrisolta: urge una soluzione per evitare che casi come quello di Bettarini, Dosio e Brosio si ripropongano.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Grande Fratello Vip

Post Popolari

Scelti per voi

To Top