Connect with us
Gina Lollobrigida vestito azzurro

News

Gina Lollobrigida, testamento aperto: divisa l’eredità dell’attrice

A una settimana dalla sua scomparsa avvenuta all’età di 95 anni, un notaio ha reso note le ultime volontà dell’attrice

Aperto ufficialmente il testamento di Gina Lollobrigida. L’attrice, venuta a mancare all’età di 95 anni, è da giorni al centro dei programmi televisivi per via della disputa tra la sua famiglia – il figlio Milko e il nipote Dimitri – e il suo factotum Andrea Piazzolla, che è stato accanto alla Lollo negli ultimi quindici anni di vita. Senza dimenticare l’ex marito spagnolo Javier Rigau, che si è presentato al funerale della diva di Subiaco nonostante non sia mai stato apprezzato dalla Bersagliera.

Stando a quanto anticipato dal Corriere della Sera, la Lollo ha lasciato metà del suo patrimonio al figlio, Andrea Milko Skofic, e metà al factotum Andrea Piazzolla che è stato come un erede per la star tanto che l’uomo ha chiamato Gina la bambina avuta qualche anno fa dalla compagna.

Tra Skofic e Piazzolla c’è in atto da tempo una battaglia legale: il figlio dell’attrice ha accusato Piazzolla di volersi appropriarsi dei beni dell’attrice approfittando di un suo stato di fragilità se non addirittura di infermità mentale e si è così rivolto al tribunale che ha nominato un amministratore di sostegno.

Intanto l’avvocato di Piazzolla, Francesca Romana Lupoi, ha dichiarato alla stampa che il suo assistito intende portare avanti le volontà di Gina Lollobrigida per quanto riguarda in particolare la promozione della sua immagine e il mantenimento delle sue opere artistiche.

L’eredità di Gina Lollobrigida

Stando alle ultime indiscrezioni il valore dei beni mobili e immobili di Gina Lollobrigida ammonterebbe a circa 10 milioni di euro. La parte più consistente sarebbe rappresentata dalla villa sull’Appia Antica, a Roma, dove l’attrice ha vissuto fino all’ultimo, mentre una parte meno importante (tra i 300 e i 500 mila euro) deriverebbero da un appartamento in Toscana, in zona Pietrasanta.

Sia la villa che l’appartamento risultano intestati alla società Vissi d’arte, srl le cui quote sono controllate da una seconda società che ha sede a Montecarlo e che, dai registri del Principato di Monaco, farebbe capo alla stessa Gina. La parte restante di circa 100 mila euro è composta dai pezzi di arredamento, mobili, quadri e gioielli. Si vocifera, inoltre, di 215 milioni di dollari che, secondo qualcuno, sarebbero conservati negli Stati Uniti.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...

Per info email: [email protected] instagram: cheloidea21

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top