Connect with us
Giovanni Conversano Giada Pezzaioli problemi dolce attesa

News

Giada Pezzaioli, le diagnosticano l’aborto ma non è così: la triste vicenda

Giada Pezzaioli, in un lungo racconto su Instagram (tramite Stories), ha narrato di aver avuto dei delicati problemi durante la gravidanza e di aver passato momenti di forte ansia e timore. Tutto è cominciato quando ha sentito un forte dolore al ventre mentre stava innaffiando l’orto. “Erano i dolori del ciclo”, ha spiegato, aggiungendo che subito dopo ha visto del sangue colare dalle gambe. Immediatamente è scattato l’allarme. Giada ha avvertito il compagno Giovanni Conversano con il quale si è subito recata in ospedale per tamponare l’emergenza. Qui, afferma sempre la Pezzaioli, ha incontrato una dottoressa che “merita di non fare il lavoro che fa”. Uno sfogo duro e risentito che trova presto una spiegazione. “Perdo sangue le ho detto”, le parole di Giada. “Va bene ma sono sei settimane”, la risposta agghiacciante della dottoressa. “Come se perdere un figlio a 6 settimane non sia terribile”, la chiosa della modella bresciana. La vicenda poi ha avuto altri dettagli ‘poco sensibili’: “Piangevo, ero terrorizzata. La ginecologa mi ha detto che non si vedeva la camera gestazionale né il sacco vitellino. Mi ha detto che avevo avuto un aborto”. In realtà però il feto c’era e la situazione era ben differente.

Giada Pezzaioli, fidanzata di Giovanni Conversano: “Disgustata dall’atteggiamento della dottoressa”

Giada ha quindi fatto sapere che uno zio di Conversano è un primario di ginecologia a La Spezia. Alle 23.00 di quella sera lo hanno sentito in via confidenziale per capire come affrontare la delicata situazione. Il medico parente di Giovanni, nonostante non l’avesse visitata, ha consigliato alla Pezzaioli di fare l’esame Beta che rileva l’ormone della gravidanza in corso. Dopo tre ore sono giunti i risultati che hanno completamente ribaltato la tesi della dottoressa che aveva dichiarato l’aborto spontaneo. Ottenuti gli esiti del test Beta è poi stata rifatta anche la visita che “incredibilmente e magicamente ha mostrato sia la camera gestazionale sia il sacco vitellino”. Giada ha ribadito di essere stata “disgustata” dall’atteggiamento della ginecologa e dalla sua “incapacità”. La 26enne bresciana ha però preferito non fare il nome della dottoressa.

Giada Pezzaioli: “Ho avuto una minaccia di aborto”

“Ho avuto una minaccia d’aborto”, ha proseguito la modella che ha aggiunto che dopo l’episodio ha iniziato una terapia per continuare la gravidanza. Giada ha inoltre spiegato che l’abbondante perdita di sangue è scaturita da una lesione dell’utero che si è poi riassorbita. La Pezzaioli ha concluso consigliando alle donne nella sua stessa situazione di non perdere mai la speranza, pur sottolineando che non sempre certi casi hanno un lieto fine.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top