Connect with us

Televisione

Francesco Renga: “Voci femminili meno belle”. Sanremo, scoppia la polemica

renga sfondo sfocatoFrancesco Renga: “Le voci femminili aggraziate sono molte di meno di quelle maschili”. Baglioni si smarca dalle dichiarazioni del cantante: scoppia la polemica

AGGIORNAMENTO: Renga nella giornata odierna ha chiesto scusa tramite i suoi profili social su quanto esternato al Dopofestival.

Francesco Renga e le dichiarazioni rilasciate sulle donne che stanno facendo discutere: la polemica è già scoppiata e debordata. Tutto è accaduto al Dopofestival di ieri, mentre si stava parlando delle canzoni della kermesse e Claudio Baglioni spiegava con orgoglio di averle rimesse al centro del dibattito a discapito dello show televisivo. Poi la domanda diretta al direttore artistico sulla scarsa componente femminile in gara (6 donne e 18 maschi). Baglioni risponde, rendendo noto che la questione è molto semplice. Sono giunte meno proposte femminili. Trattasi perciò di statistica e nulla più. A questo punto è intervenuto Renga, che ha preso la parola dando la sua visione.

Claudio Baglioni sulle parole di Francesco renga: “Potete dissociarvi”.

Per Renga c’è una “spiegazione fisica, di vocalità: la voce maschile è più armoniosa, più gradevole; invece, le voci femminili aggraziate, belle, dolci sono sicuramente poche, molte di meno di quelle maschili”. Le parole del cantante hanno subito visto lo smarcamento del direttore artistico: “Potete dissociarvi”. Nel frattempo il pubblico ha mormorato e la conduttrice Anna Foglietta ha sottolineato come l’argomento ‘quote rosa’ non sia solo una spina nel fianco della kermesse canora, ma sia allargabile oltre Sanremo. In particolare la Foglietta ha ricordato come la disparità di genere sia un problema che riguarda anche i campi della politica, del cinema e di altri settori della società italiana.

“Non è un caso che ci siano molti più cantanti maschili, è che la voce maschile ha una gradevolezza migliore”

Non è un caso che ci siano molti più cantanti maschili, è che la voce maschile ha una gradevolezza migliore, quella femminile ha frequenze diverse, vengono apprezzate veramente solo quando sono davvero speciali”, ha voluto chiarire Renga. La discussione al Dopofestival si è poi sedata. Non sui social però, dove le dichiarazioni dell’ex di Ambra Angiolini continuano a far rumore e ad essere molto criticate e commentate.

View this post on Instagram

Ieri nel cercare di esprimere un concetto tecnico mi sono incartato e ho finito per dire una cosa sbagliata. Capita. E me ne scuso. Tengo solo a sottolineare che le donne sono il centro della mia vita e accusarmi di sessismo significa strumentalizzare un’opinione. Capisco che la polemica è il sale dei dibattiti e mi dispiace di averla incendiata esprimendo male un pensiero. Se dico che per una questione di frequenze una voce femminile sia più rara e per questo anche più preziosa, accetto che ci sia chi non la pensa come me ma mi ferisce chi va oltre tirando in ballo il sessismo. Ci tenevo a chiarire perché sul tema uomo/donna, che è decisamente più alto di un dibattito sulle frequenze vocali, non accetto strumentalizzazioni. Spero che le persone in buona fede capiranno che non c’è nulla di più lontano del maschilismo nel mio modo di vedere le cose. Tutto qua.

A post shared by Francesco Renga (@francescorenga) on

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top