Connect with us

Uomini e Donne

Francesca Del Taglia lungo sfogo: “Basta critiche! Ho avuto problemi psicologici, tanti soldi spesi”

Francesca Del Taglia maglia a righeFrancesca Del Taglia, lungo sfogo sul passato dopo le critiche per l’allattamento: “Allibita! Ho avuto problemi psicologici… ho buttato via una miriade di soldi… Con Zeno si è riaperta quella cicatrice”

Francesca Del Taglia, ex corteggiatrice di Uomini e Donne e neo mamma del secondo figlio avuto da Eugenio Colombo, ha affidato a un post di Instagram una lunga confidenza in cui si è sfogata. A far scattare la molla, le critiche che le sono giunte a riguardo dell’allattamento (Francesca aveva spiegato in passato e a più riprese di non poter allattare a causa di una malformazione). Il fatto è che alcuni sciocchi commenti sul tema hanno continuato a proliferare e la Del Taglia ha deciso di scrivere un messaggio intriso di triste stupore e di confessioni amare sul suo passato. “Continuo a rimanere allibita da certi commenti che leggo”, scrive la neo madre di Zeno. “Sono stata accusata di qualsiasi tipo di cosa – prosegue – ma sinceramente ormai sono abituata a farmi scivolare tutto. Ma sull’allattamento proprio no! Non ve lo consento!”.

Accusare me di non voler allattare mio figlio, dopo quello che ho passato, dopo quello che ho sofferto… ma per cosa? Per dimagrire prima ?”. L’ex corteggiatrice ricorda allora la malformazione al seno che l’accompagna dalla nascita e che le impedisce di allattare. Problema che le ha recato parecchi fastidi da sempre: “Mi ha dato molti problemi psicologici già dall’adolescenza… l’essere presa in giro dai compagni (i ragazzini non hanno pietà e purtroppo sentiamo ogni giorno parlare di bullismo)”. Non solo problemi psicologici, ma anche fisici: “Ho dovuto affrontare 2 operazioni per arrivare al seno che ho, per chiudere la ferita psicologia che avevo dentro, cicatrice che si è riaperta con il mio primo parto”. Una situazione difficile da accettare e purtroppo senza soluzioni liete: “Ho provato in tutti i modi ad allattare, provando dolore fisico e mentale e buttando via una miriade di soldi con specialisti dell’allattamento”.

Francesca del Taglia: “Con Zeno si è riaperta quella ferita”

La compagna di Colombo spiega poi che non era in grado di accettare di non poter nutrire il figlio, “ma niente, sforzi inutili! 4 mesi di sforzi inutili!”. Quindi la promessa al fidanzato: “Avevo promesso ad Eugenio che con Zeno non avrei fatto lo stesso, che non mi sarei incaponita. Perché diciamolo, una persona che ti ama non vorrebbe mai vederti soffrire come lui ha visto soffrire me. Ma non ci sono riuscita. Ho riprovato (invano), soffrendo, riaprendo per l’ennesima volta quella ferita”. Infine la chiosa conclusiva: “Le cose brutte ti insegnano qualcosa e ho capito che non poter allattare non mi rende meno mamma! Pensiamoci mille volte prima di attaccare o giudicare persone che non conosciamo. Dietro ogni persona c’è una miriade di cose che non sappiamo, pezzi di vita e sofferenze passate!”

Continuo a rimanere allibita da certi commenti che leggo. Sono stata accusata di qualsiasi tipo di cosa ma sinceramente ormai sono abituata a farmi scivolare tutto, ma sull’ allattamento proprio no! Non ve lo consento! Accusare me di non voler allattare mio figlio al seno, dopo tutto quello che ho passato, dopo tutto quello che ho sofferto, che poi per cosa ? Per dimagrire prima ?? Qui lo ribadisco almeno non ci saranno più fraintendimenti: io ho avuto una malformazione al seno dalla nascita. Una malformazione che mi ha dato molti problemi psicologici già dall’ adolescenza, l’essere presa in giro dai compagni, (perché i ragazzini non hanno pietà e purtroppo sentiamo ogni giorno parlare di bullismo ) ho dovuto affrontare 2 operazioni chirurgiche per arrivare al seno che ho adesso, per chiudere la ferita psicologia che avevo dentro , cicatrice che si è riaperta con il mio primo parto. Quando non accentando il mio problema ho provato in tutti i modi ad allattare, provando dolore fisico e mentale e buttando via una miriade di soldi con specialisti dell’ allattamento. Non potevo accettare di non essere in grado di non poter nutrire mio figlio, di non darli quello che di più aveva bisogno . Ma niente , sforzi inutili ! 4 mesi di sforzi inutili ! Avevo promesso ad Eugenio che con Zeno non avrei fatto lo stesso, che non mi sarei incaponita, perché diciamolo, una persona che ti ama non vorrebbe mai vederti soffrire come Eugenio ha visto soffrire me, ma non ci sono riuscita ho riprovato (invano) soffrendo, riaprendo per l’ennesima volta quella ferita. Quindi spero di essermi spiegata e che non debba più leggere commenti inerenti a questa cosa. Le cose brutte comunque ti insegnano qualcosa ed io ho capito che non poter allattare al seno non mi rende meno mamma ! pensiamoci mille volte prima di attaccare o giudicare persone che non conosciamo, dietro ogni persona c’è una miriade di cose che non sappiamo , pezzi di vita e sofferenze passate !

A post shared by Francesca Del Taglia (@checcadt) on

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Uomini e Donne

Post Popolari

Scelti per voi

To Top