Connect with us
Caos Nazionale Cantanti

News

Enrico Ruggeri, bufera Partita del Cuore: arriva una decisione drastica

Il presidente e capitano della Nazionale cantanti parla dell’episodio di sessismo: le dichiarazioni, altra polemica

AGGIORANAMENTO: Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Cantanti, si è dimesso poco fa. Una scelta drastica. Questo il comunicato stampa:

Nota Pecchini

Si fa sempre più complicato e spinoso il caso scatenatosi attorno alla Partita del Cuore che rischia persino di saltare o di andare in onda con defezioni importanti (Eros Ramazzotti ha già detto che non scenderà in campo). La bufera si è innescata dopo che Aurora Leone dei The Jackal, convocata ufficialmente per giocare il match, ieri, a cena con gli altri artisti, sarebbe stata raggiunta da Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Cantanti. Pecchini, ha accusato Aurora, gli avrebbe detto che non poteva stare lì seduta in “quanto donna”. Un altro degli organizzatori (di cui non è stato fatto il nome), dopo che l’artista gli ha detto che aveva anche la muta per scendere in campo e regolare convocazione, avrebbe rincarato la dose: “E da quando le donne giocano a calcio? Il completino te lo metti in tribuna”.

Sulla vicenda è scoppiato il caos: come sopra detto Ramazzotti ha detto che non scenderà in campo. Enrico Ruggeri, capitano e presidente della Nazionale Cantanti, è intervenuto ai microfoni del Tg4:

“Abbiamo avviato una inchiesta interna e abbiamo già allontanato due persone che peraltro sono dei volontari che devono attenersi ad un protocollo morale e deontologico che è quello della nazionale cantanti. Noi da 40 anni siamo sempre stati in prima linea per cercare di essere utili. Adesso il problema è la ricerca, ogni flessione di quello che succederà questa sera vorrà dire ricerca che stenta, vorrà dire persone che non ce la faranno, quindi qui abbiamo tutti una responsabilità. Per cui, quello che posso fare è mostrare la maglia di Aurora e se qualcuno la conosce ditele che noi la stiamo aspettando in campo per cercare di porre rimedio a questo incidente per il quale abbiamo preso provvedimenti. Ma la cosa importante è ritrovarci tutti assieme perché tutto questo è più importante di qualsiasi altra cosa. Aurora se vuoi noi siamo pronti abbiamo un posto per giocare e per renderci utili”.

Partita del Cuore, polemiche attorno alle parole di Ruggeri

Le parole di Ruggeri hanno però sollevato una ulteriore ondata di polemiche. Il cantante ha parlato di ‘volontari’, ma Aurora Leone, nel suo video denuncia, ha additato Gianluca Pecchini come uno dei protagonisti dell’episodio sessista. E tale Pecchini non pare essere proprio un volontario. Infatti è il direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti è anche Vicepresidente del Mantova Calcio. La società attualmente milita in Serie C. Resta da chiarire con certezza se sia stato davvero lui ad aver detto ad Aurora di alzarsi dal tavolo “perché donna”. Se così fosse le dichiarazioni di Ruggeri striderebbero non poco.

Nel frattempo sulla questione si è espresso anche Andro dei Negramaro, altro artista che non scenderà in campo stasera per La Partita del Cuore. Il musicista, con un duro post social, ha detto senza se e senza ma in mattinata che se non fossero arrivate le scuse ufficiali e prese di posizioni nette sull’episodio da parte degli organizzatori non avrebbe giocato. Detto, fatto: intorno all’una di pomeriggio ha reso noto di essere tornato a casa, a Milano.

La vicenda ha inoltre raggiunto anche i piani alti della politica. La sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali ha tuonato: “Quanto denunciato da Aurora Leone è l’ennesima triste attestazione di quanta strada ci sia ancora da fare. ‘Da quando in qua le donne giocano a calcio’ evidenzia la necessità di tanta cultura sportiva. Si punta al cuore, ma qui bisogna ricominciare dal cervello!”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top