Connect with us
della gherardesca in aeroporto

News

Della Gherardesca parte per Pechino Express in sedia a rotelle: cos’è successo

Costantino pubblica una foto in aeroporto e spiega tutto: soffre di cervicobrachialgia, come affronterà il programma

Costantino Della Gherardesca è in partenza per Pechino Express ma in sedia a rotelle. Il conduttore ha postato una foto sui suoi profili social per aggiornare i fan. Nello scatto è seduto su una sedia a rotelle ed è insieme a un addetto dell’aeroporto di Malpensa, che lo ha accompagnato a fumare una sigaretta. Il conduttore si appresta a partire per registrare la nuova edizione di Pechino Express, la prima targata Sky e con un cast che promette bene. Riuscirà ad affrontare le registrazioni al meglio?

Molti fan sono preoccupati dopo aver visto Della Gherardesca in sedia a rotelle, ma lui ha chiesto di non fargli domande. Ha solo spiegato che in aeroporto lo hanno messo in sedia a rotelle per i trasferimenti a causa della sua cervicobrachialgia, che ha scatenato dei fastidi a livello ortopedico di cui non ricorda il nome. “Non chiedetemi altro: è successo tutto molti in fretta”, ha scritto Costantino nel messaggio. Come se non bastasse, è stato colpito da questo problema nel bel mezzo di numerosi eventi che cambieranno la sua vita, ha specificato.

Della Gherardesca è in partenza per Pechino Express, su questo è stato chiaro e ha definito il programma l’unico punto fermo della sua vita. Inoltre non è la prima volta che il conduttore si mostra in sedia a rotelle in aeroporto: era già successo nel 2014, ma in quella occasione era di ritorno da un viaggio. Non specificò il perché. Questo problema di salute gli creerà problemi nella gestione del cast del nuovo Pechino?

Cos’è la cervicobrachialgia?

Dopo il messaggio di Costantino è normale porsi una domanda: cos’è la cervicobrachialgia? Con questo termine si indica un dolore che coinvolge in modo progressivo il collo, la spalla e il braccio fino a raggiungere le dita della mano. Si irradia a partire dai nervi del plesso branchiale e a volte potrebbe trasformarsi in un dolore invalidante. Colpisce i soggetti tra i 20 e i 60 anni ed è una derivazione del dolore cervicale, che si sta diffondendo sempre più. In base a quanto è acuto il dolore, quindi alla fase in cui si trova la cervicobrachialgia, si agisce in maniera diversa. Potrebbero bastare degli antinfiammatori e della ginnastica posturale, ma a volte è necessario ricorrere a delle terapie strumentali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top