Connect with us

Ascolti tv

Ascolti tv 11 settembre: La verità sul caso Harry Quebert chiude bene

patrick dempsey la verità sul caso harry quebert

Foto gentilmente offerta da Ufficio Stampa Mediaset

Ascolti tv mercoledì 11 settembre 2019: Canale 5 vince con Harry Quebert

La prima serata di mercoledì 11 settembre 2019 è stata vinta da Canale 5. Gli ascolti tv della scorsa giornata sono chiari. La messa in onda dell’ultimissima puntata della mini serie La verità sul caso Harry Quebert ha visto un leggero miglioramento. L’episodio finale ha raggiunto il 12.5% di share, decisamente meglio di come era andata la sera prima. In ogni caso, molto bene anche per Rai 1. Gli ultimi saranno gli ultimi si è infatti avvicinato molto al canale Mediaset e ha toccato l’11% con poco più di 2 milioni di telespettatori. C’è poi Baywatch con quasi il 10% e Rocco Schiavone con 5.6%.

Ascolti tv 11 settembre: Barbara d’Urso vince ancora con Pomeriggio Cinque

Il daytime pomeridiano vede vittoriosa, ancora una volta, Barbara d’Urso. Pomeriggio Cinque continua a riscuotere grande successo, proprio come la scorsa stagione televisiva. La conduttrice Mediaset ha tenuto incollati alla tv quasi 7 milioni di italiani. Nonostante ciò, anche la Rai con La Vita in Diretta ha avuto un buon risultato. I dati di ascolti rivelano infatti che Rai 2 ha toccato picchi del 15.9% di share. Seguitissime anche le telenovele sempre in onda su Canale 5.

Ascolti tv 11 settembre 2019: Mattino Cinque recupera

Per quanto riguarda il daytime della mattina, Federica Panicucci migliora ma no vince ancora. Mattino Cinque ha registrato il 12.2% di share, mentre Storie Italiane il 14.4%. A quanto pare, al momento, Canale 5 sembra zoppicare ancora un po’.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Ascolti tv

Post Popolari

Scelti per voi

To Top