Connect with us
antonella clerici contro barbara d'urso

Televisione

Antonella Clerici contro Barbara d’Urso: c’entra Angela da Mondello

La conduttrice di È sempre mezzogiorno dice la sua su una parte della televisione italiana, che a detta sua sarebbe diseducativa, e non manca la chiara frecciatina alla sua collega di Pomeriggio Cinque

Antonella Clerici sembra voler attaccare Barbara d’Urso nella sua lunga diretta con IlFattoQuotidiano. La conduttrice ci tiene a dire la sua sui programmi che stanno attualmente andando in onda sulle principali reti televisive italiane. In particolare, si sofferma sullo spazio che viene dato ai personaggi che potrebbero non dare un buon esempio sul piccolo schermo. Ed ecco che parla di Angela da Mondello (Angela Chianello). Quest’ultima è diventata nota in Italia qualche mese fa per la sua frase “Non ce n’è Covid”, che ha fatto il giro del web in pochissimo tempo. La donna ha fatto tale affermazione durante un’intervista portata avanti da un’inviata della d’Urso. La Clerici crede che, attualmente, la televisione dia troppo spazio a persone che non hanno nulla da raccontare. Questo perché, tali personaggi, non hanno mai affrontato effettivamente un percorso di studi e di gavetta prima di approdare sul piccolo schermo.

Per tale motivo, a detta sua, il pubblico italiano si ritrova di fronte a persone che diventano famose per vari giorni solo perché hanno condiviso un post sui social o perché hanno rilasciato dichiarazioni controverse. La conduttrice è convinta che certe persone farebbero di tutto pur di avere quei pochi minuti di visibilità. Ma è anche certa del fatto che sia necessario “far valere le competenze”. Per andare in tv, bisognerebbe avere cultura e saper coniugare i verbi in modo corretto.

“Mi ricordo quella roba lì del “Coviddi”. Una roba assurda. Tu puoi dare spazio a una roba del genere? Non puoi”

Qui si percepisce il chiaro riferimento a Barbara d’Urso, che ha dato spesso spazio ad Angella da Mondello. Intanto, la Chianello in questi giorni è stata protagonista di un botta e riposta con Lele Mora.

In questo modo, secondo Antonella, si arriverebbe ad avere un risultato negativo: i giovani si convincerebbero del fatto che, per diventare famosi, bisogna “fare quella roba lì”. Ed è proprio per questo motivo che la Clerici è sicura che sia necessario recuperare la competenza in tutti i lavori. Per quanto riguarda il mondo del reality, per la conduttrice il discorso non cambia. Non cita alcun programma, ma ammette di aver visto in tv persone che non hanno nulla da raccontare e che poi si ritrovano a essere protagonisti di assurde liti in tv.

Questa non è la televisione che piace alla Clerici: “La trovo mortificante”. Vede persone sui giornali e in tv sconosciute e si chiede il motivo per cui stanno lì. Ammette che alcune situazioni potrebbe anche essere divertenti, ma non si può nascondere che sono “diseducative”. Vanno bene gli sconosciuti, che abbiano però qualcosa da raccontare, conclude Antonella.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top