Connect with us

Domenica in

Alberto Urso, impaccio a Domenica In: Mara stuzzica sul dettaglio piccante

alberto urso domenica inAlberto Urso, impaccio a Domenica In. Mara Venier lo stuzzica sul dettaglio piccante: “Ho visto che guardavi”. La reazione del tenore

Giovane, umile, dolce, talentuoso: Alberto Urso è sbarcato a Domenica In sfoderando tutto il suo bagaglio artistico e umano. A guidarlo la conduzione materna di Mara Venier che, a un certo punto, ha anche simpaticamente messo in imbarazzo il tenore, pungolandolo su un dettaglio piccante. Nulla di volgare, soltanto un piacevole momento ‘leggero’. Alberto, dal canto suo, si è trovato un attimo spiazzato, risolvendo la situazione con una battuta e il suo mellifluo sorriso che piace proprio a tutti: piccini, giovani, grandi e nonni. A proposito di nonni, Urso ha anche raccontato lo speciale rapporto che ha avuto con la nonna scomparsa di recente.

Zia Mara e la battuta ad Alberto

Alberto, tra una chiacchierata e l’altra, concede anche un paio di esibizioni. In una rivisita la celebre Your Song: pelle d’oca in studio e standing ovation a seguire. Zia Mara si avvicina: “Alberto, tutto preso da ‘Your Song’ ma l’occhio… ho aperto la giacca ed ho visto che guardavi!”. Urso è colto alla sprovvista. C’è un po’ di imbarazzo, risolto dal tenore con un sorriso e una controbattuta: “Ahaha l’occhio furbo!”. Il clima è goliardico, genuino vero. “Rimani così, non ti montare la capoccia come fanno altri”, gli consiglia Zia Mara. Alberto è un vero ‘tenerone’ e passa a parlare della nonna, recentemente scomparsa.

Alberto Urso e il legame con la nonna

Lei è morta a 87 anni, ma me la sono goduta un sacco. Io facevo il concerto nel pomeriggio e lei mi dava qualche soldo. Molto generosa. Ho preso molte cose da lei”, ha raccontato Alberto, aggiungendo che ha dormito nel suo lettone fino a 18 anni. “Facevo di tutto con mia nonna […] Lei mi ha chiesto di cantare ‘O sole mio’ prima di andare via. E quindi ho deciso di tatuarmelo”, conclude Alberto, non prima di aver intimato a tutti i giovani di tenersi stretti i propri nonni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Domenica in

Post Popolari

Scelti per voi

To Top