Connect with us
simona ventura peso

News

Simona Ventura in tribunale per evasione fiscale si difende: “Non ho colpe”

Dopo le accuse di “dichiarazione infedele dei redditi”, oggi la conduttrice ha rilasciato una dichiarazione spontanea davanti al giudice e ha spiegato di essere all’oscuro di tutto

Simona Ventura è stata in tribunale per difendersi dalle accuse di evasione fiscale. La vicenda si basa sul periodo che va dal 2012 al 2015, secondo le accuse la conduttrice avrebbe fatto confluire una parte dei suoi ricavi nei costi di una società. Si parla di circa 500mila euro. Questi ricavi invece rientravano nella dichiarazione dei redditi della Ventura come persona fisica, per questo sono scattate le indagini. Successivamente la conduttrice è stata accusata di “dichiarazione infedele dei redditi”. Oggi Simona Ventura si è difesa con una dichiarazione spontanea nel processo in corso a Milano.

Come riportato dall’agenzia ANSA, la conduttrice ha affermato di trovare ingiusta questa accusa, anche perché lei stessa è contro l’evasione fiscale. “Anche per me è una vergogna, non ho nessuna colpa”, ha detto. Simona ha spiegato al giudice di non essersi mai interessata agli aspetti tributari. Di questo infatti si occupavano dei professionisti di fiducia, anche perché, ha dichiarato, lei non è molto esperta di queste faccende.

“Sono 34 anni che lavoro nel mondo dello spettacolo e non mi sono mai interessata di aspetti tributari”, ha spiegato. Con le sue parole la conduttrice non ha inteso riversare tutte le colpe sui professionisti a cui si era affidata. Su di loro infatti riponeva tutta la sua fiducia, come ha precisato. E ancora Simona Ventura ha tenuto a dire in tribunale, davanti al giudice, di aver sempre pagato le tasse, anzi ha sempre voluto pagarle.

Ha provato a pagare il pregresso con un accertamento “tombale” ma si è accorta a un certo punto che non riusciva a pagare tutto. “Era molto oneroso, ho fatto anche debiti”, ha detto. Gli avvocati che difendono la conduttrice hanno spiegato che alla loro assistita non può essere contestata alcuna evasione fiscale perché non si può parlare di dolo. Il processo andrà avanti e la prossima udienza è fissata al 3 marzo 2021 per requisitoria e arringa.

Dunque non è ancora finita, Simona Ventura dovrà tornare in tribunale dopo questa dichiarazione spontanea fra qualche mese. La conduttrice quindi ha precisato di non aver niente a che fare con questa vicenda e di essere all’oscuro di tutto. Non riesce a darsi una spiegazione forse a quanto accaduto, ma ha sostenuto con tutte le sue forze di essere estranea ai fatti anche perché non si è mai occupata di questi aspetti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top