Connect with us
rosalinda cannavò e andrea zenga

News

Rosalinda Cannavò, danneggiata l’auto: “Ho rischiato”, Zenga in sua difesa

Brutta e spiacevole disavventura per l’ex gieffina che ha raccontato tutto ai fan su Instagram, anche Andrea in sua difesa

Disavventura molto spiacevole per Rosalinda Cannavò, che ha deciso di raccontare pubblicamente tutto. Appena rientrata a casa, infatti, ha spiegato ai suoi fan che stamattina si è recata a vedere una casa a Milano e non è riuscita a trovare parcheggio nei dintorni. Neanche a pagamento. Facendo benzina ha notato che lì c’erano parcheggiate tante altre macchine, così ha pensato di lasciare anche lei lì l’auto con le quattro frecce. Avrebbe sbrigato la faccenda nel giro di pochi minuti, per cui ha pensato che la sua auto parcheggiata lì tra tante altre non avrebbe creato problemi. Ebbene, a quanto pare ha sbagliato a pensarlo.

Il gestore o chi lavora presso questa area di servizio l’ha vista parcheggiare e non le ha detto nulla; secondo lei perché non era sola ma era insieme all’agente immobiliare, un uomo. Quando è tornata in macchina dopo l’appuntamento era invece sola, così appena si è seduta ha visto il tizio della pompa di benzina davanti al suo finestrino, con qualcosa in mano. Quest’uomo ha urlato contro Rosalinda, lei non è rimasta in silenzio, anzi ha fatto notare che c’erano anche altre macchine parcheggiate e che al limite avrebbero dovuto chiamare un carroattrezzi per portare via l’auto, non urlarle contro con una pompa in mano. Non è finita qui:

“Sono andata per mettermi sulla strada per andare via e vedo tutto il parabrezza bianco. Siccome pioveva a dirotto ho pensato fosse la brina o si è appannato, quindi aziono i tergicristalli e cosa aveva fatto questo delinquente? Uno che fa un gesto del genere è un farabutto. Mi aveva messo un prodotto grasso per farmi un dispetto su tutto il parabrezza. Non vedevo più nulla, si è appannato tutto”

Quindi l’ex gieffina ha spiegato che non solo si è spaventata vedendo quest’uomo che le urlava contro con un attrezzo in mano, ma il dispetto all’auto l’ha messa in pericolo. Mentre guidava non vedeva nulla ed era in mezzo alla strada. Lei ha scoperto dopo che prodotto le aveva versato ed era un prodotto che peggiorava la situazione se veniva usata acqua. E lei l’ha azionata insieme ai tergicristalli. Ha fatto una segnalazione alla pompa di benzina:

“Non mi interessano i risarcimenti per atti vandalici. Il prodotto non va via. Mi interessa solo segnalare alla stazione di servizio che dipendenti hanno. Ho rischiato di farmi male, di fare un incidente”

Per fortuna presso un’altra area di servizio ha trovato una persona disposta ad aiutarla. Questo signore è stato gentile e disponibile, l’ha aiutata a rimuovere il prodotto almeno per ripristinare la visibilità alla guida. Anche Andrea Zenga è intervenuto in difesa di Rosalinda, parlando di questo episodio spiacevole. Queste le sue parole:

“Un vigliacco, Rosi non vedeva niente. Una cosa scandalosa, una vigliaccata. Pensate che persone ci sono in giro. Per fortuna non si è fatto male nessuno. Pensa se per colpa di sto defic..te magari andava a sbattere. Follia”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top