Connect with us
principe amedeo, duca di savoia e d'aosta

News

Real Casa di Savoia in lutto, è morto il principe Amedeo

Si è spento all’età di 77 anni il Duca di Savoia e d’Aosta nell’ospedale San Donato di Arezzo, dove era stato ricoverato qualche giorno fa per un intervento chirurgico

Lutto in Casa Savoia: è morto il principe Amedeo, Duca d’Aosta. A 77 anni, si è spento questa mattina ad Arezzo, nell’ospedale San Donato. A rendere nota la notizia è stata la Real Casa di Savoia, con un comunicato. Il Duca era ricoverato nella struttura ospedaliera dallo scorso giovedì 27 maggio, per un intervento chirurgico. Al momento, si sa che è morto a causa di un arresto cardiaco, come riporta l’ANSA. Il membro della famiglia reale è deceduto il giorno prima della Festa della Repubblica Italiana, nata il 2 giugno del 1946 con il referendum istituzionale. Dopo un intervento chirurgico a un rene, i medici avevano valutato bene il decorso clinico del principe Amedeo. Infatti, pare fosse già programmata la sua dimissione. Ma questa mattina è poi avvenuto il decesso.

Chi era il principe Amedeo? Il membro di Casa Savoia era un imprenditore agricolo italiano, conosciuto anche con i titoli di Duca D’Aosta, principe della Cisterna e di Belriguardo, marchese di Voghera e Conte di Ponderano. Nato a Firenze il 27 settembre 1943, tre anni prima della nascita della Repubblica Italiana, è figlio di Aimone di Savoia. Quest’ultimo fu per un breve periodo il Re della Croazia.

Il Duca D’Aosta ha anche svolto altri ruoli nella sua vita, oltre a quello di imprenditore agricolo. È stato, infatti, consulente, consigliere d’amministrazione e presidente di alcune società. Nel 2006, in disputa con Vittorio Emanuele di Savoia, ha rivendicato per sé il titolo di Duca di Savoia. Non solo, anche il ruolo di Capo della Real Casa.

Per volere dei nazisti e dietro l’ordine di Heinrich Himmler, il principe Amedeo fu internato a Hirschegg con la madre Irene di Grecia e le sue cugine Margherita e Maria Cristina. Aveva meno di un anno quando avvenne ciò e, nel 1945, fu liberato. Trascorse inizialmente qualche settimana in Svizzera e poi fece ritorno in Italia con la madre.

Il principe Amedeo portò avanti i suoi studi nel Collegio alle Querce di Firenze e in Inghilterra, nel Seaford College. Poi continuò a studiare nel Collegio Navale Morosini di Venezia e all’Accademia Navale di Livorno. Con il grado di ufficiale di complemento della Martina Militare si imbarcò nel Mediterraneo e nell’Atlantico. Infine, si laureò all’università di Firenze in Scienze politiche.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top