Connect with us
Salvatore Aranzulla

News

Perché Salvatore Aranzulla si è vaccinato a 31 anni a Milano

Il mago del web ha ricevuto il siero senza saltare la fila e senza privilegi: ecco perché

Salvatore Aranzulla, mago del web, fa impazzire la rete. Stavolta, però, non per l’ennesimo articolo brillante e geniale in cui ci spiega qualche metodo ‘arcano’ per risolvere i problemi di noi comuni mortali con qualche sito o qualche programmino ostico da scaricare. No, stavolta perché ha pubblicato un post sui suoi profili social molto personale: l’imprenditore si è ritratto su Instagram, mostrando il momento in cui ha ricevuto il vaccino anti-Covid all’Ospedale Fiera di Milano. Ma come? Ha solo 31 anni, “vergogna”. Trattasi del tenore di qualche commento poco azzeccato perché in realtà, il buon Salvatore, ha tutto il diritto di vaccinarsi, anche se ha poco più di 30 anni.

Perché Salvatore Aranzulla si è vaccinato contro il Covid a soli 31 anni

Non giudicare se non sai: è uno dei pilastri non scritti del ‘buon senso’. Chi si è subito scagliato contro Aranzulla per via della foto in cui mostra il momento in cui gli è stato somministrato il vaccino, dovrebbe scriverlo a caratteri cubitali su un foglio e poi appenderlo da qualche parte su una parete di casa propria, purché sia una parete sgombra e sempre in bella vista.

Aranzulla infatti non ha saltato alcuna fila per ricevere il vaccino, né ha fatto mosse segrete per averlo prima degli altri: semplicemente rientra nella categoria dei ‘pazienti fragili’, essendo affetto da una malattia cronica: la colite ulcerosa.

Salvatore Aranzulla ha una malattia cronica, la colite ulcerosa

In un post datato pubblicato su Facebook (correva l’anno 2014), Salvatore informava di aver a che fare con una “malattia abbastanza grave” che tiene “sotto controllo con dei farmaci”.

Ma che cos’è la colite ulcerosa? Come spiega il sito My Personal Trainer, trattasi di una patologia infiammatoria cronica che colpisce l’intestino crasso, interessando dapprima il retto, per poi eventualmente estendersi a tutto il colon. I sintomi tipici sono il dolore addominale e la diarrea, spesso frammista a sangue e a perdite mucose.

Nei giorni scorsi un altro volto conosciuto italiano è stato criticato per aver ricevuto il vaccino a 36 anni. Chi? Giulio Berruti, il compagno di Maria Elena Boschi. L’attore non solo recita ma è anche un dentista, a oggi ancora attivo nella sua professione. Ecco perché si è vaccinato. Il caso è chiuso.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

To Top