Connect with us

Televisione

MasterChef Italia 7: vincitore Simone Scipioni, classifica finale

simone vince masterchef 7Chi ha vinto la settima edizione di MasterChef Italia? Ecco il nome e il podio dopo la finale di giovedì 8 marzo su Sky Uno.

MasterChef Italia 2018, resoconto della finale e classifica

I tre finalisti sono Simone Scipioni, Alberto Menino e Kateryna Gryniukh.

Il primo step prevede la preparazione di un piatto che racconti la loro vera anima e che sia per questo inconfondibile, parola d’ordine sincerità. Per l’Invention Test invece gli aspiranti chef devono mettersi alla prova con i piatti di tre grandi chef: Pino Cuttaia, chef del suo ristorante La Madia a Licata, in Sicilia, che vanta due stelle Michelin; Anthony Genovese anche lui insignito di due stelle Michelin e chef del ristorante Il Pagliaccio di Roma e Norbert Niederkofler che ha ottenuto tre stelle Michelin, chef del St. Hubertus, ristorante che si trova a San Cassiano in Val Badia.

Alberto viene eliminato e si classifica al terzo posto.

Gli altri due accedono alla sfida finale e devono convincere i giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Antonia Klugmann. A supportarli e incitarli dalla balconata ci sono i loro parenti insieme a tutti i compagni protagonisti di questa settima edizione. I due finalisti devono realizzare un menu degustazione che parli di loro, della loro storia e del percorso che li ha portati fino in fondo.

Il verdetto premia il 21enne Simone.

MasterChef Italia 2018: vincitore Simone Scipioni, chi è

Simone si racconta così nel sito ufficiale: “Nasco nel 1996 a Civitanova Marche e vivo a Montecosaro, in provincia di Macerata. Studio Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia e sono una persona fin troppo responsabile e molto riservata. Non accetto facilmente le critiche, da cui mi sento attaccato e che ho difficoltà ad elaborae. Sono consapevole delle mie potenzialità e allo stesso tempo delle mie debolezze che sono pronto a superare. 

La passione per la cucina nasce sin da piccolo mentre guardavo mia nonna tirare la pasta con il matterello. Nessuno mi ha insegnato a cucinare, principalmente sono autodidatta. Non seguo alcun ricettario perché mi piace sperimentare e inventare. Posso definire la mia cucina casereccia e grezza, ma ho voglia di perfezionarla apprendendo tecniche e metodi professionali più moderni e innovativi.

Ho ancora molta strada da percorrere e, conscio di ciò, sogno di supere i miei limiti aprendo una mia attività nel mondo della gastronomia o della ristorazione. MasterChef per mettere in discussione me stesso, crescere, prova dopo prova, come persona e come cuoco anche attraverso il confronto e lo scontro con gli altri aspiranti MasterChef! “.

MasterChef Italia, qual è il premio per il vincitore

Al primo classificato vanno centomila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette.

Fabio Traversa nasce a Bari l’11/01/1981 e, dopo alcuni mesi di vagiti e poppate, i suoi genitori si rendono conto che non riesce a fare a meno della lettura giornaliera di quotidiani, riviste, libri. Deve assolutamente essere a conoscenza dell’ultim’ora di cronaca, dei risultati di calcio e delle notizie sul panorama televisivo. E così al percorso scolastico (diploma al liceo classico e laurea in Giurisprudenza) si affianca il contatto diretto con il mondo del giornalismo (è pubblicista dal 21 ottobre 2003). Oltre a essere stato collaboratore di alcuni quotidiani locali o addetto stampa di enti pubblici o partiti ha curato (per oltre 10 anni) Reality&Show, fiore all’occhiello della blogosfera nella sezione spettacoli, e ha scritto per Tvblog.it e Soundsblog.it. Da gennaio 2018 è autore su Altrospettacolo.it e Gossipetv.com.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top