Connect with us
massimo la mafia uccide solo d'estate

Televisione

La mafia uccide solo d’estate chiusa: le parole di Francesco Scianna

massimo la mafia uccide solo d'estateLa Rai ha deciso di non produrre la terza stagione di La mafia uccide solo d’estate

La notizia era già nell’aria è la conferma è purtroppo arrivata. La terza stagione di La mafia uccide solo d’estate non si farà. La Rai ha deciso di non rinnovare la produzione, causa gli ascolti non proprio altissimi della seconda stagione. Eppure il racconto di Pif (al secolo Pierfrancesco Diliberto) aveva convinto pubblico e addetti ai lavori. Tramite le vicende della famiglia Giammarresi Pif stava raccontando la mafia in una maniera che stava facendo scuola: non agiografica ma intelligente. Ridicolizzava i mafiosi e le loro peculiarità e lanciava un messaggio giusto: sono gli uomini e le donne che incontriamo tutti i giorni a cambiare il mondo, con i loro comportamenti e le loro azioni. Ci mancherà Lorenzo e la sua inflessibilità, Salvuzzo e le sue mille domande, Angela e le sue ribellioni inconsapevoli, Pia con il suo modo di essere madre, moglie e donna in anticipo, inconsapevolmente, sui tempi.

L’addio amaro di Francesco Scianna a La mafia uccide solo d’estate

Ma un personaggio su tutti ci mancherà: Massimo, fratello di Pia, il suo naturale istinto nel cacciarsi nei guai e il suo cuore infinitamente buono. Francesco Scianna, l’attore che interpreta Massimo, raggiunto dal settimanale Telesette commenta così la chiusura della serie televisiva: “Amavo il mio Massimo in La mafia uccide solo d’estate e mi dispiace la chiusura di un progetto con cui Pif ha raccontato la mafia con il linguaggio del grottesco evitando ogni fascinazione del male”. Purtroppo è andata così e non vedremo mai, almeno in televisioni, il punto di vista di Pif su anni che sono stati determinanti per la storia d’Italia. La delusione di Scianna è più che condivisibile anche perché questo era un prodotto che aveva fatto aumentare di molto la sua popolarità.

Pif: “L’idea era di arrivare a raccontare fino a Falcone e Borsellino”

In un video postato sui suoi social Pif, l’ideatore della serie, commenta tra il serio e l’ironico la decisione della Rai: “è andata così ma io ho smesso di dispiacermi. Ma visto che la gente continua a chiederlo e non ci sarà mai una risposta ufficiale, ve la dico io: la terza e la quarta serie ve la racconto io quando ci incontriamo”. Un vero peccato che sia finita così. Ma almeno il video di Pif è servito a chiarire la situazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Televisione

Post Popolari

Scelti per voi

To Top