Skip to main content

Alcuni giorni fa, Jimmy Ghione, lo storico inviato di Striscia la notizia, ha annunciato sul suo profilo Instagram che suo figlio Gabriele andrà a studiare in America. Precisamente, il giovane è stato ammesso alla Business School della University Southern California. Un traguardo veramente importante, di cui Jimmy e la l’ex moglie Tania Paganoni non potevano essere più orgogliosi. I genitori hanno accompagnato il loro primogenito negli Stati Uniti per l’inizio dell’anno accademico e il volto del giornale satirico di Canale 5 ha condiviso diversi scatti insieme a Gabriele all’ingresso del college.

Il post è stato subito invaso da migliaia di like e centinaia di commenti da parte degli utenti del web. Da un lato, in tanti si sono congratulati sia con Jimmy che con Gabriele, augurandogli tutta la fortuna possibile per quest’avventura. D’altro canto, però, non potevano mancare i cosiddetti ‘leoni da tastiera‘. Gli haters sui social, ormai, sono sempre in agguato e anche in un’occasione gioiosa come questa hanno trovato il modo di scrivere pesanti critiche e fare dure insinuazioni. Diversi account, infatti, hanno accusato Gabriele di essere riuscito ad entrare in un’università americana solo perché raccomandato, addirittura dicendo che il padre avrebbe pagato per la sua ammissione al college.

Jimmy Ghione difende il figlio dagli haters

A questo punto, l’inviato di Striscia la Notizia non è riuscito a stare zitto davanti a parole così pesanti e ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram, in cui si è scagliato contro coloro che ha definito “acari da tastiera“. “Partiamo da un presupposto: criticare è lecito. Ma perché tutto questo odio? Non è che se una persona ha raggiunto un obiettivo questa persona è un raccomandato, un ladro. Perché tutto questo odio?”, ha esordito Jimmy Ghione, spiegando di aver ricevuto tantissimi messaggi pieni di insulti a causa di questa vicenda.

Dopodiché, il 59enne ha iniziato a spiegare che il figlio ha passato gli anni scolastici a studiare moltissimo, oltre che a parlare con diversi studenti americani per informarsi e imparare di più dell’università in cui poi è riuscito ad entrare. In più, ha aggiunto che Gabriele è riuscito a vincere una borsa di studio, grazie alla quale ha deciso di realizzare il suo sogno e andare a studiare all’estero. Dunque, una versione totalmente diversa rispetto a quella che gli haters hanno voluto inculcare sui social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jimmy Ghione (@jimmyghione)

L’inviato di Striscia la Notizia ha poi definito questi user degli invidiosi, molti dei quali, tra l’altro, anche con profili chiusi. Jimmy Ghione sa bene che lui e suo figlio non sono certamente gli unici ad essere stati vittime di tali attacchi e ha voluto mandare un messaggio a tutti questi haters: “Questa forza che utilizzate ad odiare e invidiare le persone, utilizzatela per costruire qualcosa perché siete solo degli acari da tastiera. E guardate che l’invidia vi fa invecchiare prima, la vita è un soffio. Prendiamo tutto un po’ più col sorriso”, ha infine concluso l’uomo. Il video è stato apprezzato da molti dei seguaci di Jimmy Ghione, tra cui anche diversi personaggi famosi come Giorgio Pasotti o Francesco Oppini.

Luna De Massis

Sono cresciuta a pane e televisione ed ho avuto la fortuna di trasformare questa passione in lavoro iniziando a scrivere di gossip e televisione per “Gossip e tv”. Amo la musica, di ogni genere, il cinema e la televisione in ogni sua forma: seguo serie tv su Netflix, talk su Rai 1 e reality show su Canale 5. Ho una grande passione per i cani e amo incondizionatamente la mia cagnolina di 2 anni e mezzo, Nala.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.