Connect with us
gilles rocca e andrea cerioli

Isola dei Famosi

Gilles Rocca tuona sull’Isola e su Cerioli: “Trattamento diverso”, retroscena

L’ex naufrago fa il punto sulla sua esperienza in Honduras e ne ha per tutti: “Basta coi reality”

Gilles Rocca a ruota libera. L’ex naufrago de L’Isola dei Famosi, in una lunga intervista a Superguida Tv, ha ripercorso il suo cammino nel reality show, soffermandosi su diversi aspetti. Finché è rimasto in gioco è stato uno dei personaggi più divisivi, avendo avuto atteggiamenti che si potrebbero definire ‘manichei’, da bianco o nero, da ‘o mi ami o mi odi’. Gilles non si è risparmiato in nulla, confronti accesi compresi. Tutto nel ‘pacchetto’.

Nonostante abbia lasciato il programma diversi giorni fa, alcune polemiche sul suo conto non stentano a placarsi. Un fatto che ha colpito l’ex naufrago che spiega: “Devo confessare che quando sono uscito dal reality, avevo il rifiuto totale. Una sensazione che mi è durata per un bel po’. Non mi ha fatto piacere leggere sui social certi commenti pieni di cattiveria”.

Rocca fa quindi il paragone con Ballando con le Stelle, altro format di cui è stato protagonista, vincendo. Rispetto all’Isola tutt’altra musica: “Fino a quel momento avevo vissuto il reality tramite racconti di altre persone che vi avevano partecipato. Rispetto a “Ballando con le stelle” c’è stato uno sliding doors. In quel caso avevo sentito l’affetto e il sostegno di tutti. Nel caso del reality, c’è stato invece un accanimento mediatico”.

In effetti il cammino dell’Isola dei Famosi è assai più tosto se paragonato a quello dello show timonato da Milly Carlucci su Rai Uno. Convivenza forzata con persone sconosciute, patimento della fame, lontananza dagli affetti più stretti, continua tensione per le sfide etc etc. Ha mai pensato di mollare? “Non mi sarei mai ritirato – chiosa  – perché la decisione spetta al pubblico. E poi in quel caso avrei dovuto pagare una penale. Al di là di questo, penso che il pubblico abbia capito il mio stato d’animo. Anche mia madre aveva votato per farmi uscire”.

Strada facendo, Gilles ha via via attirato su di sé sempre più critiche. Anche gli opinionisti del reality show non hanno lesinato bacchettate e tirate d’orecchie. C’è qualcosa che si rimprovera e che correggerebbe se avesse l’occasione di tornare indietro? “Non mi rimprovero nulla. Io credo che in un reality uno debba risultare il più autentico possibile. Nella vita se qualcuno mi accusa di qualcosa che non corrisponde a ciò che sono reagisco con rabbia. Puntualmente, sull’Isola mi trovavo ad essere attaccato per cose che non erano mai successe in Palapa durante la diretta della trasmissione. Ogni volta cadevo dalle nuvole”.

Ad accendere Rocca un ‘dna’ focoso, una inclinazione a ribattere colpo su colpo, senza mai arretrare di un millimetro: “Ho fatto il verso del lupo per discostarmi dalle persone che mi dicevano che ero un capobranco. Io non sono mai stato il capo di niente e di nessuno. Dopo la mia eliminazione, non sono stato abbracciato da tutti e questo atteggiamento mi ha fatto capire che mi ero messo contro anche persone che sembrava potessero far parte del mio stesso gruppo”.

Secondo Gilles ci sono stati due pesi e due misure in certi frangenti. A tal riguardo porta un esempio, citando l’opinionista Tommaso Zorzi e il ‘collega’ Andrea Cerioli, ex tronista di Uomini e Donne. “Durante la mia permanenza sull’Isola – racconta -, venivo preso in giro qualunque cosa facessi o dicessi. Anche Andrea Cerioli piange sempre per il cibo ma a lui è stato riservato un trattamento diverso. Anche Tommaso fa finta di commuoversi quando c’è lui di mezzo. Capisco però che era normale che un carattere come il mio potesse essere stuzzicato perché ci si aspettava sempre una reazione”.

A proposito di Cerioli: sembrava che ci fosse un buon legame amichevole nel corso del gioco. Eppure dopo che Rocca ha abbandonato la trasmissione, venendo eliminato, il bolognese ha tuonato in diverse occasioni su di lui. Tuttavia Gilles non ne fa un dramma, puntualizzando che nemmeno da Valentina si è sentito abbandonato. Poi rivela un retroscena riguardante il dietro le quinte del programma:

“Prima di entrare in studio, mi hanno chiesto tante volte con chi volevo togliermi qualche sassolino dalla scarpa ma non ho mai avvertito l’esigenza. Ci vuole tanto tempo nella vita per crearsi delle amicizie, figuriamoci in un reality. Ad Andrea avevo detto delle cose prima di partire ma lui non ci aveva creduto. Io non avevo interesse ad arrivare in finale. Sono stato tacciato di essere una persona che è voluta andare per soldi ma io non l’ho mai nascosto. Non sono ipocrita. Se fossi stato però sull’Isola solo ed esclusivamente per quel motivo avrei stretto i denti e sarei rimasto. Non riesco ad andare avanti però quando vedo che si sta giocando sporco”.

Se potesse decretare lui il vincitore, dirotterebbe il suo voto su Roberto Ciufoli. Rocca si rivede in diversi atteggiamenti del comico, seppur rimarca che Roberto è in possesso di una “maggiore tranquillità interiore”.

Capitolo fidanzata: con Miriam, dopo un’esperienza simile, sono cambiate le priorità? Altrimenti detto, dopo 12 anni di amore, è tempo di fiori d’arancio? “Al momento non ci sono altri progetti. Continuiamo a stare insieme rinnovando ogni giorno questa promessa. La distanza è stata una conferma ulteriore”.

Quando gli si chiede se parteciperebbe in questo momento ad un altro reality, Gilles non ha dubbi e risponde con un secco “no grazie”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Isola dei Famosi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top