Connect with us
gattuso allenatore post partita

Calcio

Gattuso, morta la sorella a soli 37 anni: grave lutto per l’allenatore

gattuso allenatore fotoRino Gattuso colpito da un tremendo lutto: è morta la sorella dopo il malore di febbraio

La sorella di Rino Gattuso è morta. La giovane si era sentita male lo scorso 3 febbraio, quando l’allenatore del Napoli era impegnato in una trasferta a Genova contro la Sampdoria. La sorella di Gattuso era stata ricoverata presso l’ospedale di Varese e il tecnico aveva subito lasciato la città ligure per correre a Varese. La donna era stata operata d’urgenza e ricoverata successivamente in terapia intensiva. Gattuso saltò anche la conferenza stampa quel giorno, e il motivo era più che plausibile. La giovane aveva avuto un malore improvviso. Era rimasta ricoverata in ospedale per tutti questi mesi, fino a oggi, giorno in cui è venuta a mancare.

Lutto per Gattuso: morta la sorella a soli 37 anni, aveva avuto un malore lo scorso febbraio

La sorella di Gattuso è morta a soli 37 anni. Un dramma nella famiglia di Rino, da sempre uno dei calciatori e oggi allenatori più amati dagli appassionati di calcio. La giovane si è spenta nelle prime ore del mattino nell’ospedale di Varese, dove appunto era ancora ricoverata. La donna viveva a Gallarate, in provincia di Varese, dove vive tutta la famiglia Gattuso da anni e dove hanno anche un’attività commerciale. Non si hanno al momento ulteriori dettagli sulla morte della sorella di Gattuso. Nonostante qualcuno di sicuro penserà al Coronavirus, per ora non è assolutamente menzionato nelle prime news sulla sua scomparsa. Più probabilmente invece la morte prematura della donna potrebbe essere legata al malore di febbraio.

La sorella di Gattuso è morta, la triste notizia mentre l’allenatore era in campo col Napoli

Gattuso ha ricevuto la notizia mentre era impegnato in allenamento con la squadra del Napoli a Castel Volturno, nel centro di allenamento della squadra partenopea. Ovviamente ha lasciato subito il campo e si è messo in viaggio.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Calcio

Post Popolari

Scelti per voi

To Top