Connect with us
Fedez Papa Pentecoste

News

Fedez, il post su Papa Francesco: “Ho altre cose da suggerirti”

Fedez Papa PentecosteFedez, il post del rapper su Papa Francesco: “Ho altre cose da suggerirti”

Papa Francesco cita Fedez. No, non si tratta di un virgolettato dove il Pontefice ha chiamato direttamente in causa il rapper, bensì di un ‘calco’ involontario. La questione non è sfuggita al marito di Chiara Ferragni che è prontamente corso sui suoi profili social a sottolineare la curiosità. Ma quali sono le parole che il Papa argentino ha preso, a sua insaputa, in prestito da Fedez? Quelle di un paio di versi del celebre e fortunato brano intitolato Comunisti col Rolex.

Fedez, simpatico orgoglio: “Papa Francesco ha citato un mio vecchio testo, a sua insaputa”

“Perché in fondo il mio ideale è il socialismo reale / Quello sempre più social e sempre meno sociale.” Questi i versi che Fedez e J-Ax cantano sul finire del brano Comunisti col Rolex. Un passaggio che trova un’analogia con uno stralcio dell’omelia pronunciata da Papa Francesco durante la messa di Pentecoste in piazza San Pietro.“Nell’era dei computer si sta a distanza: solo contatti, più ‘social’ ma meno sociali”, sono state le parole del Pontefice che hanno stuzzicato il simpatico orgoglio del rapper: “Papa Francesco ha citato un mio vecchio testo (a sua insaputa). Ne ho altre da suggerirti, se vuoi, Francy.” Il ‘calco’ involontario di Sua Santità si è inserito in una riflessione ben più ampia, che ha riguardato il linguaggio social, il quale, spesso, trova nell’insulto una becera valvola di sfogo.

Fedez Papa Francesco Instagram

Papa Francesco:  “Viviamo in una cultura dell’aggettivo che dimentica il sostantivo delle cose. È anche una cultura dell’insulto”

Va di moda aggettivare, purtroppo anche insultare. Viviamo in una cultura dell’aggettivo che dimentica il sostantivo delle cose. È anche una cultura dell’insulto. Poi ci rendiamo conto che fa male, a chi è insultato ma anche a chi insulta”, ha detto il Pontefice durante l’omelia della messa di Pentecoste. “Rendendo male per male – ha aggiunto – passando da vittime a carnefici, non si vive bene. Chi vive secondo lo Spirito, invece, porta pace dov’è discordia, concordia dov’è conflitto“.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top