Connect with us
Cobra non è film locandina

L'angolo delle interviste

“Cobra non è”: intervista a Daniele Muscariello, trama e data d’uscita

Cobra non è film locandina

“Cobra non è”, l’intervista di Gossipetv al produttore, Daniele Muscariello

Raggiungiamo telefonicamente Daniele Muscariello, produttore cinematografico e compagno di Fabiola Cimminella (ex Temptation Island e Uomini e Donne) per parlare con lui del nuovo film, “Cobra non è“. “L’ho conosciuto tre anni fa e Daniele è il mio compagno di vita”, ci spiega Fabiola. La pellicola sarà disponibile dal 30 aprile sulla piattaforma Amazon Prime Video. L’emergenza per Covid-19, le misure per il distanziamento sociale e dunque la chiusura di tutte le realtà e i locali che possono incentivare l’assembramento hanno prodotto anche lo stop delle sale cinematografiche. “Cobra non è” è una crime comedy che si sviluppa durante una notte. Protagonista è il rapper Cobra insieme al suo manager; all’insaputa del suo assistito, Sonny accetta un appuntamento con un’importante casa discografica riuscendo a convincere il capo della major di una collaborazione di Cobra con un famoso dj. Le cose per il protagonista cambiano quando incontra L’Americano, amico d’infanzia del suo manager e ora diventato un criminale.

Elisa, Max Pezzali e Clementino in “Cobra non è”, ruoli e pensieri sul cinema

“Cobra non è” è un film che parla di musica. E non solo perché il protagonista è un rapper ma anche perché alcuni dei volti noti ed amati della nostra musica ricoprono dei ruoli. Max Pezzali, Elisa e Clementino hanno lasciato per un po’ i panni dei cantanti per interpretare ruoli che differiscono dalla loro quotidianità e professione. “Il regista, Mauro Russo, ci ha permesso di avere Elisa, Clementino e Max Pezzali. Nel film non portano la loro musica ma la loro personalità“, ci dice telefonicamente Daniele Muscariello, produttore di cinema e tv con la sua HENEA Productions. “Ad esempio, Clementino è un poliziotto che odia il rap; Elisa invece è una rockettara con i capelli cotonati, loro sono in una scena del film. Sono persone normalissime, si imbarazzavano anche loro“, ci sottolinea Daniele. “Cobra non è” è un film di “respiro internazionale“, in cui giocano un ruolo fondamentale le luci, la fotografia, i colori scuri e la buona fattura della regia: insomma, un mix esplosivo per un prodotto che “lascia qualcosa ma allo stesso tempo verrà molto criticato“, ci dice ancora il produttore. Nella locandina ritroviamo proprio gli elementi sopra citati: colori al neon opposti all’oscurità dello sfondo, una copertina non disegnata a caso e soprattutto che è venuta alla luce grazie bravura di un disegnatore Marvel, Christian Cordella.

Cinema chiusi: “Cobra non è” esce su piattaforma

Ultimamente siamo abituati a fruire di film e serie tv direttamente dal divano di casa. Il modo di vivere un contenuto multimediale è cambiato e non solo per il Coronavirus. L’uscita di nuovi prodotti cinematografici in streaming e non più nei cinema sta cambiando naturalmente il modo di vedere e vivere il cinema. Ma questo è uno svantaggio o un vantaggio? Daniele Muscariello ne è certo: “Il film era indirizzato a 150 sale cinematografiche, ma il momento è quello che è. Per noi non è andata molto male. Il futuro, per me, è piattaforma. Dal punto di vista produttivo le sale funzionano quando nel cast ci sono attori importanti e che invitano il pubblico al cinema, come Pierfrancesco Favino o Edoardo Leo per fare dei nomi. Nel nostro caso, il film vede all’esordio un regista eccezionale e il cast è meraviglioso. Io credo che la piattaforma sia stata la migliore soluzione. Nel cast ci sono volti conosciuti ma non troppo, quindi uscire al cinema per noi poteva essere un rischio“. Dunque il futuro risiede nella piattaforma. In effetti, il cinema è molto bello da vivere ma i giovani preferiscono avere una vasta scelta di contenuti e sceglierli in base al proprio gusto o umore, il mondo è social e in un certo senso le piattaforme streaming ci aiutano a facilitare questo cambiamento anche per i prodotti multimediali.

Daniele Muscariello e Fabiola Cimminella insieme nella vita e nel lavoro

Molti ricorderanno Fabiola Cimminella per le sue due esperienze tv, Temptation Island e U&D. Accantonate queste parentesi, Fabiola si è appassionata al cinema ed ha anche scritto un libro insieme a Pierpaolo Gentili, “L’amore rende belli“. Finalmente potrà vedere il risultato del suo lavoro in un film per la tv. Lei e Daniele Muscariello, infatti, stanno lavorando su diversi progetti professionali insieme: “Tra i progetti futuri, abbiamo il movie horror NAIKE che abbiamo girato in Puglia ma è un film totalmente in inglese, dove anche Fabiola ha una parte ed è stata davvero brava. Poi, a maggio gireremo la commedia tratta dal libro di Fabiola, si tratterà di un film per la tv. O almeno questa è l’idea, poi in base al regista che sceglieremo si deciderà. E per ultimo, “Celito Lindo“, un thriller con una produzione internazionale“.

Fabiola Cimminella Daniele Muscariello Cobra non è film

“Cobra non è”: il cast

Oltre ai già citati Max Pezzali, Elisa e Clementino che ricopriranno dei ruoli centrali, ci sono anche attori professionisti come: Denise Capezza (Gomorra, Baby e Don Matteo), Gianluca Di Gennaro (La squadra, Provaci ancora prof 3, Rosy Abate – Seconda Stagione), Nicola Nocella (Come tu mi vuoi, Tolo Tolo, R.I.S Roma 2-3 Delitti Imperfetti), ai quali si aggiungono Il Pancio ed Enzuccio.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in L'angolo delle interviste

To Top