Connect with us
brumotti in giacca e cravatta

Verissimo

Brumotti, presto figlio con Annachiara? Poi il racconto: “Appeso al pullman”

Ospite a Verissimo, il volto di Striscia la notizia si è raccontato a trecentosessanta gradi: dagli episodi di bullismo quando era adolescente alla difesa dei più deboli, fino alla possibilità di mettere su famiglia

Vittorio Brumotti si è raccontato a Verissimo in una bella e lunga intervista con Silvia Toffanin. La conduttrice ha portato il suo ospite a scavarsi dentro e a tirare fuori degli aneddoti dal suo passato che spiegano come mai oggi Vittorio si dedichi molto alla difesa delle persone e dei più deboli. A tal proposito lui ha raccontato un episodio di anni fa in cui si è fatto avanti per difendere un suo compagno di classe disabile, preso di mira dai bulli della classe. C’è stato un gesto molto violento ai danni di questo ragazzo: gli avevano piantato un compasso nella mano per vedere se reagiva.

Le espressioni di dolore sul viso del suo compagno di classe e la sua impossibilità di comunicare alla maestra cosa fosse successo ha spinto Vittorio a reagire per lui. Così Brumotti si è fatto avanti e ha rivelato tutto all’insegnante. Da quel momento si è sempre schierato in difesa dei più deboli, con tutti i rischi che potevano derivarne. Ma questo suo difendere i più deboli ha fatto sì che attirasse su di sé la cattiveria dei bulli. Vittorio Brumotti è stato vittima di bullismo da adolescente e ha raccontato anche un episodio che ricorda bene.

In un periodo in cui aveva le stampelle, stava scendendo dal pullman e lo hanno trattenuto dallo zaino. Tirandolo dentro mentre lui stava scendendo ha fatto sì che Brumotti rimanesse incastrato tra le porte del pullman e viaggiasse appeso per qualche minuto. Per fortuna una ragazza ha avvertito l’autista di quanto stesse accadendo ed è riuscito a liberarsi. Lui ha sempre reagito col sorriso, come fa ancora oggi quando subisce aggressioni nei servizi per Striscia la notizia.

Poi Vittorio ha parlato anche della sua fidanzata Annachiara. Ha raccontato che sono uno l’opposto dell’altro e che lei lo aiuta nelle inchieste. Silvia gli ha chiesto se è arrivato il momento di pensare a un figlio, anche per l’età che ha raggiunto. Lui pensa che la famiglia sia alla base di tutto e che però dovrà anche meritarsi di diventare papà. Per il momento deve completare ancora delle cose, poi penserà ad allargare la famiglia con Annachiara. Anche perché lui è un eterno Peter Pan: ha 40 anni solo all’anagrafe, lui sente di averne molti di meno!

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Verissimo

Post Popolari

Scelti per voi

To Top