Connect with us

Musica

Bill Withers è morto: la musica lo piange. Moglie e figli: “Siamo devastati”

Bill Withers decedutoBill Withers è morto: la musica piange la star statunitense. La famiglia: “Siamo devastati”

Bill Withers, uno degli artisti più influenti della scena musicale black degli anni Settanta, è morto a 81 anni. il decesso è dovuto a complicazioni cardiache, secondo quanto ha fatto sapere la famiglia. E sempre la famiglia ha reso noto di vivere un momento drammatico per la perdita. “Siamo devastati” hanno scritto in una nota i figli e la moglie. Whiters era nato il 4 luglio 1938 in West Virginia. La canzone che rimane nella memoria di tutti è Ain’t No Sunshine, presente nel suo disco di debutto Just as I Am (1971); un brano dai contorni nostalgici che narra la storia di una separazione. La musica è stata resa ancor più celebre per essere stata scelta nella colonna sonora del film Notting Hill.

L’addio toccante della famiglia: “Un uomo solitario con un cuore spinto alla connessione con il mondo nella sua più ampia forma”

Moglie e figli di Bill Withers, rispettivamente Marcia Johnson, Todd e Kori, hanno rilasciato una nota toccante a mezzo stampa con cui hanno salutato il proprio caro: “Siamo devastati per la perdita del nostro amato e devoto marito e padre. Un uomo solitario con un cuore spinto alla connessione con il mondo nella sua più ampia forma, con la sua poesia e la sua musica ha parlato onestamente alle persone, unendole. Una vita vissuta nel privato, intimamente vicino alla propria famiglia, la sua musica appartiene per sempre al mondo. In questo momento difficile preghiamo affinché la sua musica offra conforto e svago ai fan che si stringono ai propri cari”.

I capolavori di Bill Withers

Durante la sua carriera Withers ha composto e interpretato svariati brani che hanno raggiunto milioni di persone. La sua voce inimitabile, calda e profonda, lo ha reso unico nel panorama musicale mondiale: oltre ad Ain’t No Sunshine, indimenticabili Lean on Me, Just the Two of Us, Use me e Lovely Day.

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Musica

Post Popolari

Scelti per voi

To Top