Connect with us
McVicar Beautiful

Beautiful

Beautiful, McVicar (Clarke): maltrattamenti ex moglie, arriva l’assoluzione

L’attore è stato assolto quasi completamente dalle accuse dell’ex coniuge: i dettagli della sentenza

Daniel Joseph McVicar (62 anni), noto a livello globale per aver interpretato il ruolo di Clarke Garrison nella soap opera Beautiful, è stato assolto quasi totalmente nel processo che lo vedeva accusato di violenze sull’ex moglie Virginia De Agostini. La donna, che di professione è una maestra di pattinaggio, aveva incontrato McVicar durante le riprese della trasmissione “Notti di Ghiaccio”. I due in seguito si sposarono. Il matrimonio si è concluso nel 2014.

McVicar si è dovuto difendere dalle seguenti accuse: maltrattamenti, violazione degli obblighi di assistenza familiare e lesioni (Virginia ha sostenuto di essere stata aggredita). L’ex moglie prima lo aveva denunciato, poi aveva ritirato le querele in quanto, attraverso i legali, aveva raggiunto un soddisfacente accordo stragiudiziale con l’attore.

Tuttavia le denunce, in quanto rilevanti dal punto di vista del codice penale, nonostante siano state ritirate hanno comunque innescato il percorso d’ufficio. Così l’ex star di Beautiful ha dovuto andare a processo dopo che il suo caso non è stato archiviato. Infatti era proseguito dopo l’apertura di un fascicolo da parte del pm Marco Sanini.

Anna Rizzo ed Elisa Civallero sono state le legali della difesa di McVicar. Oggi a Torino è giunta la sentenza. Il giudice Alberto Barbieri ha considerato che le azioni dell’attore nei confronti dell’ex moglie non siano da ritenersi reati di maltrattamento e lesioni. Così l’interprete ha incassato una assoluzione con formula praticamente piena perché il fatto non sussiste.

Per quel che riguarda l’altro capo di accusa, quello relativo alla violazione degli obblighi di mantenimento nei confronti del figlio della coppia (8 anni), McVicar è stato assolto per la quasi totalità del periodo inerente agli atti processuali. La sentenza, alla fine, lo ha condannato alla pena di un mese di carcere – sospesa con la condizionale – in quanto è stato ritenuto che l’attore non abbia, per un ristretto lasso di tempo, versato gli alimenti in modo adeguato rispetto a quanto stabilito a norma di legge.

Visti i capi di accusa pesanti che pendevano sulla sua persona, McVicar è stato più che soddisfatto della sentenza. Infatti, come riporta Fanpage.it, l’ex star di Beautiful ha commentato così la fine del suo incubo personale: “Dopo sei anni di accuse per me dolorose e non veritiere posso andare avanti pulito”.

Quindi McVicar ha concluso:

“Ho conosciuto i miei avvocati tramite l’associazione Udire, che è un centro antiviolenza. Le voglio ringraziare perché mi hanno ascoltato e hanno sempre creduto in me, presentando una bella difesa contro queste accuse. Sono contro la violenza di ogni tipo, anche questo insegno a mio figlio. Un uomo deve sempre proteggere la donna”

Continua a leggere
Potrebbe interessarti...
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Beautiful

Post Popolari

Scelti per voi

To Top