Connect with us
Riassunto-prima-puntata-Baciamo-le-mani-Sabrina-Ferilli

Scelti per voi

Baciamo le mani, riassunto prima puntata: Ida entra nella famiglia Vitaliano

Riassunto-prima-puntata-Baciamo-le-mani-Sabrina-FerilliBaciamo le mani riassunto prima puntata del 2 settembre 2013

Il riassunto della prima puntata della fiction “Baciamo le mani“, andata in onda ieri sera, 2 settembre 2013, inizia con il freddo e calcolato omicidio del giornalista Mario Imposimato, impiegato presso il quotidiano “La Voce” di Palermo, colpevole di aver scoperto intrallazzi decisamente molto compromettenti tra mafiosi e politici siciliani. In seguito, l’assassino espone il corpo dell’uomo sulla pubblica piazza, ma nessun cittadino vuole dire la sua sull’accaduto, pur sapendo che si tratta di un delitto commissionato dal boss del paese. Sulla scena del crimine intanto, giungono l’integerrimo commissario Bellomo (David Coco) e una donna di nome Ida Di Giulio (Sabrina Ferilli), passata di lì per caso e rimasta fortemente scossa per quello che i suoi occhi hanno dovuto vedere. Infatti, il cronista era seduto su una vecchia sedia di legno, legato mani e piedi, con diversi colpi di pistola al torace e un foglio di giornale in bocca, lo stesso articolo che l’ha condotto così prematuramente alla morte. Poco dopo, la macchina da presa si sposta a casa di Ida, dove facciamo la conoscenza di suo marito Antonio (Salvatore Lazzaro), che lavora alle dipendenze di don Cesare Romeo (Luigi Maria Burruano) come contabile. Successivamente, i due vengono invitati alla sontuosa festa di compleanno del boss, dove Ida è costretta a baciare la mano di Romeo, pur facendo presente al consorte che non ci tiene per niente, considerando il gesto una fastidiosa abitudine “medievale“. Nel frattempo, Bellomo convoca in commissariato un barbone, testimone chiave dell’omicidio Imposimato, che senza ombra di dubbio riconosce in Antonio Di Giulio, l’uomo che ha trasportato la salma del giornalista in piazza.

Arresto di Antonio Di Giulio e condanna a morte di Ida

Antonio viene così prelevato dalla sua abitazione e condotto in carcere, suscitando inevitabilmente la disperazione di Ida. In loro “soccorso” arriva un certo avvocato Torrisi, chiaramente vicino a don Cesare Romeo, che vuole fare unicamente gli interessi del “padrino“. Quest’ultimo, invia a casa dei coniugi Di Giulio uno dei suoi scagnozzi, con il delicato compito di recuperare la pistola utilizzata per l’assassinio di Imposimato, ma qualcosa va storto, dal momento che Ida fa fuggire l’intruso. Certa che l’arma rinvenuta nello sgabuzzino del suo appartamento, sia stata messa dallo stesso uomo che voleva incastrare il marito Antonio, si precipita in carcere felice di poterlo scagionare, ma poi dalle parole che lui pronuncia, intuisce l’amara verità, e invece di sottostare al potere mafioso, consegnando la pistola a Torrisi, la porta in commissariato, dicendo a Bellomo di non avere più un marito. In seguito, don Cesare Romeo fa visita ad Ida, diventando “amico” del figlio della donna, il piccolo Salvatore (Christian Roberto), ma la nostra “eroina” non si piega al volere del boss, riuscendo incredibilmente a tenergli testa. Ecco che su consiglio di Bellomo, Ida parte alla volta di Genova, scortata dall’agente Esposito. In carrozza, la donna conosce Gabriella, giovane vedova con il figlio Duccio. I due sono diretti negli Stati Uniti, precisamente a New York, per entrare a far parte della famiglia Vitaliano, che ha fatto fortuna oltreoceano mettendo su una grande e fiorente macelleria. La ragazza è destinata a sposare Pasquale (Massimo Bellinzoni), uno dei figli di Agnese Vitaliano (Virna Lisi), ma ha paura della suocera, visto che è lei che a Little Italy comanda tutto.

Attentato esplosivo sul treno per Genova e nuova identità per Ida e Salvatore

Tra i passeggeri del treno diretto a Genova, c’è anche don Salvo, parroco assai devoto del boss Romeo, che su ordine di don Cesare, piazza una bomba proprio nello scompartimento dove si trovano Ida e suo figlio Salvatore. Fortunatamente però, si allontanano poco prima dell’esplosione, restando miracolosamente indenni. La prima puntata della fiction “Baciamo le mani“, si conclude così con Ida che assume l’identità di Gabriella, deceduta al posto suo. Ida e Salvatore vanno in America, venendo calorosamente accolti dai Vitaliano, composti oltre che da Agnese e Pasquale, anche da Ruggero (Francesco Testi), fratello di Pasquale, Nicolino (Federico Galante) e Felicita Vitaliano (Martina Pinto), sorella dei tre. L’unica “nube scura” che aleggia su Ida/Gabriella è rappresentata da Agnese, che sente che la sua futura nuora nasconde qualcosa, soprattutto quando reagisce in maniera stupefatta alla mancanza della mano di Pasquale, visto che la vera Gabriella sapeva di questo problema. Appuntamento quindi alla seconda puntata della fiction “Baciamo le mani“, prevista per giovedì 5 settembre 2013, alle ore 21.10, su Canale 5.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Scelti per voi

Post Popolari

Scelti per voi

To Top