Connect with us
Caso Corona, opinione pubblica divisa

News

Asia Argento, il ‘Requiem’ per Corona. Sottile e Dalla Chiesa si scontrano

L’attrice ‘suona’ il Requiem, la conduttrice Dalla Chiesa e il giornalista su versanti opposti sul caso Corona

Il ritorno in carcere di Fabrizio Corona ha spaccato l’opinione pubblica: c’è chi ritiene che l’ex re dei paparazzi sia vittima di un accanimento giudiziario e chi invece crede che l’imprenditore sia il primo nemico di se stesso e che quindi i guai penali che sta attraversando siano una conseguenza logica del suo atteggiamento.

Asia Argento: “Giustizia per Fabrizio”

Nelle scorse ore in migliaia di utenti si sono pronunciati sui social. Diversi anche i volti noti che hanno detto la loro. Asia Argento, che con Corona ha di recente condiviso un flirt sentimentale, ha pubblicato tra le sue Stories Instagram un passaggio struggente della Messa di requiem in Re minore K 626 di Wolfgang Amadeus Mozart, il cui tappeto musicale ha accompagnato delle istantanee che hanno immortalato il momento in cui Fabrizio è stato prelevato dagli agenti di polizia. Inoltre l’attrice ha dedicato un lungo post all’ex fotografo:

“Quest’uomo non è un assassino, uno stupratore, un mafioso, uno spacciatore, un criminale. Ha sicuramente fatto un sacco di ca…ate nella vita, ma ora, a 46 anni, nonostante ne abbia già passati più di 6 in carcere, è un cittadino reinserito. Che lavora e dà da lavorare, che paga le tasse. Ed è un padre, un figlio, un fratello ed un amico che si rende conto dei suoi errori per i quali ha chiesto scusa ad un giudice, davanti a tutti”.

“Ma non gli viene perdonato proprio quel disturbo bipolare e narcisistico della personalità che gli è stato diagnosticato dai medici stessi dello stato, sotto i quali era in cura. Ora ditemi voi come potrà quest’uomo apparentemente smargiasso ma profondamente fragile, passare incolume altri due anni e mezzo in carcere. Io non conosco nessuno che sia uscito “riabilitato” dopo una lunga prigionia. Fare di Corona un caso esemplare solo perché è un personaggio pubblico è una roba da medioevo. Ma l’Italia non è un paese di lobotomizzati. Per questo io oggi grido con voi: GIUSTIZIA PER FABRIZIO!”

Sulla vicenda dell’ex di Nina Moric e Belen, ha speso delle parole anche Rita Dalla Chiesa che crede che Corona sia al centro di un caso di “accanimento giudiziario”. La conduttrice ha picchiato duro sulla magistratura italiana, esternando delle dichiarazioni su Instagram. Dichiarazioni che faranno discutere e che sono giunte sotto a un post di Salvo Sottile, il quale ha riportato la news relativa al ritorno in carcere del personaggio televisivo.

E proprio Sottile ha replicato alla Dalla Chiesa, ponendosi su un versante opposto a livello di pensiero. Nella fattispecie il giornalista ha dichiarato che le regole, soprattutto nel caso di chi è agli arresti domiciliari, devono essere “rispettate”. Infine ha chiosato che il “peggior nemico di Corona è lui stesso”. La Dalla Chiesa, rispondendo a un altro utente, ha invece rincarato la dose sulla giustizia italiana: “Ormai è diventata un optional”.

Salvo Sottile diverge da Rita Dalla Chiesa

Corona in manette, la disperazione della madre Gabriella

Nel frattempo i video che mostrano l’ex re dei paparazzi mentre viene prelevato dalle forze dell’ordine sta facendo il giro del web: Corona, preso dalla rabbia, prima si è dipinto il volto di sangue (dopo essersi tagliato lievemente i polsi), poi ha frantumato il vetro di un’ambulanza. Il tutto innanzi a sua madre Gabriella, che ha lanciato delle urla laceranti di dolore e disperazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top