Connect with us

News

Andrea Camilleri è morto: addio allo scrittore di Montalbano

camilleri morto Morto Andrea Camilleri, il mondo dell’editoria è a lutto: lo scrittore siciliano aveva 93 anni

Andrea Camilleri è morto. Oggi, lunedì 17 luglio, il mondo dell’editoria è a lutto. Gli amanti dei libri e gli appassionati delle storie di Montalbano piangono uno scrittore eccezionale, che con le sue parole ha incantato il mondo e tenuto attaccato alle pagine dei suoi libri milioni e milioni di lettori. Andrea Camilleri aveva 93 anni e recentemente era stato ricoverato in ospedale a seguito di un malore. A causa di un arresto cardiaco lo scrittore si trovava nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santo Spirito di Roma. Per volontà del maestro e della sua famiglia, è stato precisato, le esequie saranno private ma, comunque, sarà presto reso presto noto dove poter portare un ultimo saluto.

Andrea Camilleri è morto: addio ad uno dei più grandi scrittori italiani

Raggiunto il successo grazie alle storie senza tempo del Commissario Montalbano, Andrea Camilleri è stato uno scrittore di successo, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Un orgoglio tutto italiano, un autore che la Sicilia vanta tra i suoi più illustri cittadini. “Scrivo perché non so fare altro”, diceva Camilleri quando parlava del suo lavoro. La sua morte, oggi, ha lasciato un grande vuoto nel cuore dei lettori che lo hanno sempre amato e seguito con passione, già da tempo preoccupati dopo il ricovero in ospedale.

Addio ad Andrea Camilleri: l’annuncio

A dare il triste annuncio della morte di Andrea Camilleri, stamani, è stata l’Asl di Roma. “Con profondo cordoglio comunichiamo che alle ore 08.20 del 17 luglio 2019 presso l’Ospedale Santo Spirito e’ deceduto lo scrittore Andrea Camilleri”, si legge nel comunicato divulgato. “Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali”. Parole queste che, ad oggi, rattristano i cuori di molti appassionati di letteratura.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in News

Post Popolari

Scelti per voi

To Top